Fiorentina: Ancora una disfatta a Milano, questa volta contro il Milan (VIDEO)

La squadra di Prandelli ora trema: non segna e non vince dal 25 ottobre. Zona retrocessione sempre più vicina

Calcio
visibility108 - domenica 29 novembre 2020
di Riccardo Barlacchi
Più informazioni su

C’è ancora tanto da lavorare dalle parti dei campini di Campo di Marte e Cesare Prandelli è il primo a sostenerlo. Non è bastata, evidentemente, la botta di buon umore dopo la vittoria in Coppa Italia contro l’Udinese. La Fiorentina, quest’oggi, è stata sconfitta con un duro 2-0 in casa del Milan. La squadra di Pioli si conferma dunque imbattuta e prima in classifica con 23 punti all’attivo. Di nuovo guidato da Bonera (Pioli è ancora positivo al covid), il Diavolo è andato in vantaggio con il colpo di testa di Romagnoli al 17’ - complice la difesa viola completamente ferma - e ha raddoppiato dieci minuti dopo con il rigore messo a segno da Kessie in seguito ad un fallo in scivolata di Pezzella. Allo scadere della prima frazione, i viola hanno rischiato di andare sotto di addirirttura tre gol con un altro penalty fischiato da Abisso per un fallo di Caceres su Theo Hernandez. Kessie, nuovamente dal dischetto, si vede parare la palla da Dragowski.

E pensare che per 10 minuti buoni dall’inizio della gara, si è vista una Fiorentina propositiva, che sembrava aver trovato un accenno di squadra tanto auspicato da Prandelli. L’unica occasione del primo tempo è arrivata con Vlahovic (poi inesistente fino alla sostituzione) con un tiro secco su cui Donnarumma, aiutato dal palo, ha compiuto un miracolo. Nella ripresa, Ribery tenta un magistrale scavino, ma il portiere rossonero effettua una parata da gatto. Situazione sempre più complicata per i viola, che non segnano e non vincono dal 25 ottobre scorso contro l’Udinese e domani rischiano di trovarsi al terzultimo posto in classifica, in lotta per la salvezza.

QUI SOPRA IL VIDEO CON LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA DI CESARE PRANDELLI.

Lascia il tuo commento
commenti