Un nuovo interessante contributo del nostro collaboratore, lo psicologo Loris Pinzani:

Siamo in una società che grida. Grida la propria difficoltà, ossia quella di ognuno di noi, moltiplicata per tutti i nostri contemporanei. Siamo in una società che non riesce a comunicare facilmente, nel senso che ogni uomo deve alzare la voce propria sopra le tante che si fanno ascoltare contemporanee tra loro.

Quella di gridare è diventata una condizione ed una moda sdoganata facilmente dai mezzi di comunicazione, nei quali, prima che altrove, è arrivato colui che per dialettica, conoscenza o capacità in genere, è stato in grado di farsi udire tuonando quello che aveva intenzione di raccontare.

Ora, non sempre tra le tante voci affiora la migliore, quella più logica. Molto spesso l’opinione che traspare prima delle altre è solo la più aggressiva, oltre che meritoria di essere ascoltata o letta.

Ciclicamente, nella storia, vi sono stati periodi in cui veniva ascoltata la voce più potente, ma col tempo è emersa l’opinione che seguiva la logica.

In effetti bisogna ammettere che, nonostante non appaia, il mondo va incontro ad un lentissimo ma continuo miglioramento; nel senso che nonostante tutto, la media di una logica umana tende ad elevarsi in tempi lunghi, ma comunque comprensibili.

La lotta riguarda casomai se sarà più veloce il mondo che tende a risanarsi, o la porzione inversa, che tende a distruggersi. Dobbiamo fare almeno ognuno la nostra parte.
Dr. Loris Pinzani

Condividi
Collaboratore Nato a Firenze nel 1963. Laureato in Psicologia Clinica, autore di saggi e testi di Psicologia Clinica e di sociologia, autore di narrativa in ambito nazionale, Consulente in tema di psicologia clinica e sociale per reti televisive e radiofoniche. Relatore a congressi riguardanti l'intervento psicologico e redattore di rubriche televisive, coordina una intensa attività di ricerca insieme all'attività di Psicologo libero professionista nel Mugello, a Firenze, Roma e Milano.

Commenta l'articolo, scrivi qui!