Niente sagre al Foro Boario? Luca Margheri attacca: 'Però fanno eventi (e cibo) con la Pro Loco'

Politica
visibility950 - lunedì 19 luglio 2021
di Redazione
Più informazioni su
Luca Margheri
Luca Margheri © Fotocronache Germogli

L'affondo di Luca Margheri, per il Comitato San Lorenzo: 

L'amministrazione comunale di Borgo san Lorenzo si è vantata di non aver approvato un calendario di sagre e feste, però ha approvato un programma della Pro Loco che nell'area del Foro Boario prevede tutti fine settimana, e non solo, fino al 5 settembre iniziative musicali o di altra natura con somministrazione di cibo e bevande utilizzando parte della struttura di bar e cucina presente nella zona.

Tutto questo mascherato con la volontà di “ riqualificare l'area denominata Foro Boario in accordo con l'amministrazione comunale “ proponendo week end con intrattenimento e somministrazione alimenti e bevande più o meno alcoliche.
“L'evento – scrivono nel progetto – intende rafforzare la collaborazione con il Centro Commerciale Naturale, con Confesercenti, Cia e Coldiretti, e mira a fare da traino per lo sviluppo turistico di Borgo san Lorenzo e per il Commercio”.

Quando queste affermazioni le facevano i comitati, le associazioni o società sportive che negli anni hanno promosso le iniziative del Foro Boario, le stesse associazioni di categorie citate parlavano di “concorrenza sleale”. Adesso che le fa la Pro Loco vanno invece bene, anzi sostengono che gli esercizi del centro storico non avranno nessuna concorrenza. Siamo all'ipocrisia totale.
Il fatto che chi promuove sia la Pro Loco, con un contributo di 5.000 euro del comune, non cambia la sostanza del problema. Ricordiamo che chi organizzava le feste e le sagre lo faceva per finanziare la propria attività sportiva o di volontariato oppure come il Comitato di San Lorenzo devolveva parte degli incassi in beneficenza ( ad esempio Avo, Assomiss, Centro Giovanile, Comitato carnevale etc).

Tra l'altro sempre la Pro Loco aveva già sottoscritto un altro accordo con il comune con un altro calendario in cui ci sono iniziative che si sovrappongono con le atre come Sere d'Estate a Villa Pecori 30 luglio – 1 agosto, Una nota Per 27-28 agosto in piazza del Popolo. E per questo primo programma sempre la Pro loco riceve dal comune altri 18.000 mila euro, ai quali si possono aggiungere anche i 5.000 euro per i mercoledi nel Borgo.

Saranno sicuramente tutte iniziative importanti per il comune e ci auguriamo abbiano successo, ma ci sembra che traspaia abbastanza chiaramente una mancanza di attenzione per le altre associazioni presenti sul territorio e anche per i regolamenti che il comune si è dato permettendo ad un unico soggetto di promuovere iniziative con somministrazione di cibo e bevande per tutti fine settimana della stagione estiva. Altro che calendario di sagre e feste!

Luca Margheri

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • M Grazia ha scritto il 20 luglio 2021 alle 09:31 :

    Bravo Luca Margheri Sempre molto attento e il tuo impegno non passa inosservato Grande Luca Rispondi a M Grazia