Ciao 2021. Un anno raccontato con le nostre notizie. E gli auguri per il 2022

L'articolo della nostra redazione per la fine dell'anno. E il bel video dei Vigili del Fuoco per augurare a tutti un buon 2022

Attualità
visibility835 - venerdì 31 dicembre 2021
di Redazione
Più informazioni su
Fuochi d'artificio a San Godenzo. Foto di repertorio
Fuochi d'artificio a San Godenzo. Foto di repertorio © Comune di San Godenzo

Un altro anno è passato. Un anno di notizie che abbiamo trascorso insieme ai nostri lettori. Perciò, nel salutare questo stranissimo 2021, che passerà alla storia, naturalmente, come il secondo anno della pandemia da Covid-19. Così, mentre vi lasciamo con le immagini girate dai Vigili del Fuoco per gli auguri per il 2022, vogliamo ripercorrere insieme a voi alcune delle principali (o solamente più curiose) notizie che abbiamo dato.

E proprio una curiosità è stata la notizia più letta dell'anno. Si tratta dell'articolo con galleria fotografica della nuova galleria Santa Lucia tra Calenzano e Barberino, la 'tre corsie' più lunga mai realizzata in Europa (qui l'articolo). Secondo posto per un'altra notizia decisamente curiosa: una cronaca finita per fortuna bene. Un uomo che sull'autostrada A1 ha percorso 20 Km contromano prima di essere fermato dalla stradale nei pressi di Barberino di Mugello (clicca qui).
Oppure, sempre parlando di autostrada, il camion che, nonostante la chiusura dell'autostrada, non si è fermato ed ha percorso 20 km in area di cantiere, prima di scontrasi con un mezzo d'opera fermo per i lavori (clicca qui)

E se, come sempre accade, la cronaca è sempre molto letta, hanno destato molto interesse anche gli articoli sul nostro ambiente e gli animali selvatici. Un classico, ad esempio, è quello relativo ai lupi. E infatti il video del lupo che insegue il capriolo al Passo della Futa (pubblicato in aprile) è stato cliccatissimo (clicca qui). O ancora la disavventura delle ragazze la cui tenda è stata accerchiata dagli animali selvatici sulla Via degli Dei (è successo lo scorso settembre, e le ragazze hanno poi chiamato i Vigili del Fuoco, clicca qui).

Non dimentichiamo poi che durante l'anno il Mugello è stato catapultato sui media nazionali per la ricerca del piccolo Nicola, che in giugno si è perso a Campanara (Palazzuolo) passando una notte nel bosco e percorrendo svariati chilometri. Poi ritrovato per una fortuita coincidenza, con un giornalista Rai che ha sentito per caso i suoi lamenti e con il Luogotenentente dei Carabinieri Danilo Ciccarelli che lo ha recuperato (clicca qui). Poi la forza della natura, con la tremenda grandinata a Bivigliano del 26 settembre (clicca qui). 

Ma, sempre restando alla cronaca e lasciando volutamente per un attimo il Covid e le sue vicende, tanti sono stati i casi che hanno commosso il Mugello in questi mesi. Dalla tragica morte in moto di Luca Baroncelli (clicca qui) a quella della 31enne volontaria del Meyer annegata a settembre a Bilancino (clicca qui). A maggio, poi, il grande sport e la cronaca nera si sono purtroppo intrecciati al Mugello con la morte di Jason Dupasquier durante le qualifiche della Moto3 (clicca qui). O ancora tanta sensazione hanno destato il malore fatale in bici per il 45enne Yuri a Palazzuolo Sul Senio (clicca qui) o ancora la scomparsa di Adriano Borgioli, allevatore molto noto, conosciuto e stimato in Mugello (clicca qui)

Ma siamo felici di aver anche raccontato una bella storia. Quella del corriere Diego. Una bella storia di dedizione al lavoro. Per la quale i cittadini di Marradi in gennaio e febbraio scorsi si sono mobilitati con una raccolta fondi spontanea, riuscendo a regalargli, con una bella sorpresa, un buono da utilizzare presso la locale macelleria (clicca qui). Abbiamo poi gioito insieme a Margherita di Pisa (figlia dell'indimenticabile Paola Leoni) per la sua laurea (qui il nostro articolo). Poi Marta ed Emma, due mugellane ad Italia's got Talent (clicca qui)

Ma non possiamo certo dimenticare le notizie legate al Covid. Tra queste quella che ha destato più sensazione e partecipazione sulle nostre pagine è certamente quella di Luca Amaducci, 47enne edicolante di Borgo San Lorenzo stroncato dal Covid in agosto dopo poche settimane dal padre Piero, anche lui morto a causa del virus (clicca qui)

Tra i tanti temi che abbiamo sollevato non possiamo dimenticare quello del bullismo, che tocca anche le scuole mugellane (un po' in tutti i paesi, anche se la storia che abbiamo raccontato era relativa a Scarperia e San Piero (clicca qui).

Insomma. Questo articolo potrebbe continuare ancora per molto. Ma la cosa che più ci preme oggi, a poche ore dalla fine di questo stranissimo 2021, è quella di fare a tutti i nostri lettori i migliori auguri per il 2022 che sta arrivando. Che sia un anno pieno di buone notizie e di belle storie da raccontare.

Lascia il tuo commento
commenti