Consumi in bolletta troppo alti? Ecco i consigli per risparmiare

In Vetrina
visibility314 - lunedì 16 marzo 2020
di Redazione
risparmiare
risparmiare © n.c

Oggi molte famiglie si trovano a far fronte a diverse spese, e fra queste le bollette rappresentano senza ombra di dubbio una tra le più impegnative. Le voci di costo relative all’energia e al gas possono infatti farsi particolarmente salate, e spesso non è facile prevederle per via delle variazioni tariffarie stabilite dall’ARERA.

In altri termini, occorre trovare delle soluzioni per diminuire l’importo di queste voci di spesa in bolletta, senza per questo sacrificare la qualità della nostra quotidianità e il comfort a casa. In realtà non si tratta di una missione complicata, dato che basta applicare qualche attenzione in più, intervenendo su quelle cattive routine che comportano sprechi energetici.

Come risparmiare sull’energia elettrica

Prima di vedere i suggerimenti su come risparmiare sulle spese di energia elettrica, va detto che oggi è molto semplice scegliere un nuovo fornitore più economico e più adatto alle proprie abitudini di consumo. Alcuni operatori, come ad esempio Accendi Luce e Gas, propongono delle tariffe luce e gas a prezzo fisso, permettendo così di avere un piano tariffario più conveniente.

Per quanto concerne i consigli, per prima cosa si suggerisce di sfruttare la grande convenienza delle lampadine LED, che abbattono i consumi rispetto a quelle classiche a incandescenza. Inoltre, è bene comprare degli elettrodomestici con classe energetica A+++, perché riducono di parecchio i consumi elettrici (oltre che idrici, come nel caso della lavatrice e della lavastoviglie). Un’altra dritta utile è quella di effettuare la regolare manutenzione degli elettrodomestici visto che, se trascurati, consumano di più, un esempio è sbrinare il freezer o pulire regolarmente il forno. Infine, occhio all’uso del condizionatore in estate: conviene impostarlo come deumidificatore, ed evitare di abbassare troppo le temperature.

I consigli per ridurre i consumi di gas

Una prima forma di attenzione va applicata alla cucina, e nello specifico ai fornelli: il segreto è utilizzare quelli piccoli (ove possibile), e coprire padelle e pentole per evitare la dispersione del calore e accelerare la cottura.

In secondo luogo, si passa al riscaldamento, e qui è importante sostituire la vecchia caldaia con un modello di nuova generazione, installando anche i termostati smart. È altrettanto rilevante la coibentazione dell’edificio, per evitare la dispersione del calore interno e l’infiltrazione di aria fredda dall’esterno. Ci sono diversi sistemi per riuscirci, come l’installazione di un cappotto termico, o la sostituzione dei vecchi infissi con quelli isolanti ed ermetici (i vetri camera).

Inoltre, oggi si può approfittare delle agevolazioni concesse dall’ecobonus, che consentono di ridurre le spese, con una detrazione al 50% e l’Iva al 10%. Quali sono gli altri suggerimenti da sottolineare? Ad esempio l’installazione delle valvole termostatiche, e la manutenzione degli impianti e dei termosifoni. Inoltre, quando accendiamo il riscaldamento meglio evitare di superare i 22 gradi, così da sprecare meno gas.