Pubblicità

La compagnia teatrale Chille de la Balanza, nata a Napoli nel 1973 e risiedente nell’ex manicomio di San Salvi a Firenze dal 1998, presenta il suo nuovo progetto: “Lettera a una professoressa. 50 anni punto e a capo”, dedicata alla celebre opera di Don Lorenzo Milani e dei suoi allievi della scuola di Barbiana.

L’iniziativa è stata promossa anche con dei manifesti dipinti dagli studenti del liceo artistico di Empoli e i Chille hanno realizzato alcuni laboratori insieme agli allievi della scuola di Barbiana, tra i quali il vicchiese Nevio Santini.

Il progetto è stato sostenuto dalla Città Metropolitana di Firenze e ha visto coinvolte scuole, istituzioni e intellettuali dei comuni di Firenze, Scandicci, Lastra a Signa, Vicchio ed Empoli.

Le date salienti sono venerdì 7 e sabato 8 dicembre, giorni scelti per ricordare l’anniversario dell’arrivo a Barbiana di Don Lorenzo Milani.

Venerdì 7 dicembre, alle ore 16:00, si terrà a Firenze un incontro nella Sala Pistelli di Palazzo Medici Riccardi.

Sabato 8 dicembre, sempre alle 16:00, le iniziative si svolgeranno a Vicchio, tra i portici del centro e il Teatro Giotto di Vicchio.

Durante l’incontro fiorentino – a cui parteciperanno, tra gli altri, Federico Ruozzi (curatore dei Meridiani su Don Milani), Severino Saccardi della rivista Testimonianze e Simone Provenzano dell’Istituzione Don Milani – verrà presentato in anteprima il libro “La repubblica di Barbiana”di Paolo Landi, uno dei ragazzi di Barbiana e sindacalista a livello internazionale.

L’incontro a Vicchio, invece, si aprirà sotto i portici con Sissi Abbondanza e Monica Fabbri dei Chille realizzeranno “Cara professoressa…”, un laboratorio creativo su temi “milaniani” che sarà aperto a tutti, da 0 a 99 anni.

Seguiranno, nel Teatro Giotto che più volte ha visto come protagonista Don Milani, l’esposizione delle creazioni artistiche realizzate nelle diverse scuole di Lastra a Signa, Scandicci ed Empoli e la presentazione del libro “La lettera sovversiva. Da Don Milani a De Mauro. Il potere delle parole”, di Vanessa Roghi (Laterza editore).

Uno dei carteloni creati dai bambini

L’incontro si chiuderà con i Chille, ed il loro fondatore Claudio Ascoli, che presenteranno un estratto dello spettacolo “Lettera a una professoressa” con il gioco della valigia: i presenti sceglieranno tra cento oggetti chiusi in una valigia del Priore, per vivere ed ascoltare le storie che hanno segnato la vita di Don Milani e dei suoi ragazzi.

L’ingresso è libero, ma visti i posti limitati si consiglia la prenotazione chiamando lo 0556236195, tramite whatsapp al 3356270739, via mail a info@chille.it o sul sito www.chille.it

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.