Cacciatore 36enne ucciso da un cinghiale. Morto dissanguato nel bosco

Brutto incidente di caccia in Toscana

Cronaca
visibility8827 - giovedì 20 gennaio 2022
di Redazione
Più informazioni su
Un cinghiale
Un cinghiale © N.c

Drammatico incidente di caccia ieri sul versante grossetano del Monte Amiata. Un uomo di 36 anni, Giulio Burattini, è morto infatti dopo essere stato caricato da un cinghiale durante una battuta di caccia. L'uomo che stava partecipando alla battuta come 'canaio' (nel gergo dei cacciatori è quello che spinge con i cani gli animali verso la cacciata) è stato sopreso da un cinghiale che gli si sarebbe praticamente parato di fronte. A quel punto ha imbracciato il fucile e ha sparato all'animale. Sulle prime, hanno raccontato i compagni, sembrava che il cinghiale fosse stato abbattuto, ma poi si è rialzato ed ha caricato l'uomo, che nel frattempo si sarebbe distratto, forse convinto dello scampato pericolo. Purtroppo le zanne del cinghiale gli hanno reciso l'arteria femorale, provocando una grave emorragia che neanche i sanitari giunti sul posto sono riusciti a fermare. Inutile anche l'intervento de,ll'elisoccorso Pegaso.

Lascia il tuo commento
commenti