Centri estivi non attivati. Il Delphino: "Eravamo pronti, ma è mancata la ludoteca"

Attualità
visibility554 - lunedì 22 giugno 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Associazione il Delphino
Associazione il Delphino © N.c.

Ecco perché l'associazione di volontariato che opera principalmente con bambini e ragazzi disabili non ha potuto organizzare i centri estivi: L’Associazione il Delphino chiede Scusa a famiglie/bambini/ragazzi che si aspettavano anche quest’anno un supporto estivo in questa singolare difficilissima estate”.

Ciò premesso, l’Associazione ritiene opportuno rendere note le ragioni che hanno portato alla sofferta decisione (…purtroppo obbligata!) di non promuovere, quest’anno, le attività dei Centri Estivi per minori e adolescenti.

Dal 2017, da giugno alla metà di settembre, l’Associazione ha organizzato Centri Estivi per bambini e ragazzi, con proposte innovative gestite da operatori qualificati e fortemente motivati. Le iniziative hanno sempre trovato il gradimento e l’ apprezzamento dei partecipanti e delle loro famiglie.

I progetti estivi, come tutte le attività dell’Associazione, sono sempre stati ispirati ai principi dell’accoglienza e dell’apertura alle persone con qualsiasi difficoltà (senza esclusione alcuna!) e portati avanti avendo a riferimento l’importanza delle relazioni e la professionalità degli operatori.

Nonostante quanto potrà sostenere qualcuno, anche per questa estate l’Associazione aveva predisposto un progetto articolato e concreto, nel pieno rispetto di tutte le direttive per il contenimento del COVID-19.

Purtroppo, il diniego dell’Amministrazione Comunale (l'amministrazione di Scarperia e San Piero ndr) all’utilizzo della struttura dello Spazio-Gioco (Ludoteca Comunale) per improcrastinabili lavori di sistemazione, uniti all’impossibilità di reperire in poco tempo spazi alternativi, hanno costretto l’Associazione a rinunciare – con grandissimo rammarico – all’organizzazione di qualsivoglia progetto per i mesi estivi.

E’ facile immaginare la delusione dei bambini e dei ragazzi e comprendiamo lo sconcerto delle famiglie, soprattutto di quelle con figli disabili.

Il Delphino, che in prevalenza è un’associazione di genitori con figli disabili, esprime profonda amarezza per quanto accaduto e per non essere riuscita (sia pure per colpe non proprie!) a far fronte alle aspettative ed ai bisogni delle famiglie e dei loro figli.

Sperando che i bambini abitualmente impegnati nei nostri progetti siano comunque stati accolti in altri Centri Estivi, diamo appuntamento al mese di settembre, quando - ci auguriamo - sarà possibile riprendere le nostre attività a beneficio del benessere dei piccoli, dei ragazzi e delle loro famiglie.

Lascia il tuo commento
commenti