Gli anziani genitori, le badanti e quelle strane 'sparizioni' in casa. Una lettera tristissima

Un nostro lettore mugellano ci invia questa triste lettera. Nella quale racconta le continue sparizioni di oggetti dalla casa dei suoi genitori. Ultima quella del vestito che il padre si era scelto per essere seppellito

Attualità
visibility2345 - domenica 28 novembre 2021
di Redazione
Più informazioni su
Badanti
Badanti © N.c.

"Da circa tre anni i miei anzianissimi genitori hanno bisogno, anche un po' recalcitranti, di una "collaboratrice familiare", come si dice con termine politically correct". Inizia così la lettera iun redazione:

Insomma di una badante. Per la verità i miei genitori sono diventati, dalla metà del mese di agosto scorso, solo uno, mio padre che ora è completamente non autosufficiente. In questi anni io (sono figlio unico) e mia moglie che è persona buona ed affezionata ai miei, abbiamo attraversato varie sgradevoli peripezie con pretese sempre crescenti, dimissioni vere e false tese solo ad alzare il compenso, tentativi di intortare mio padre e compagnia cantante. 

Nel frattempo siamo stati sempre estremamente presenti a casa di mio babbo, e sempre pronti a soddisfare ogni legittima esigenza di assistiti ed assistente. In questo ultimo periodo, grazie ad una amica che non finirò mai di ringraziare, abbiamo trovato una quarta persona attenta, scrupolosa ed affettuosa. 

Abbiamo potuto così tirare il fiato e cominciare a fare caso a cose che, nelle precedenti difficoltà di gestione, non avevano notato. 

Le sparizioni. È veramente sparito di tutto. Serviti di stoviglie dimezzati, biancheria volatilizzata, sparite due vestaglie da camera che mia mamma non aveva mai voluto usare perché troppo belle e quindi da lasciare per non si sa quale occasione, camicie e scarpe di mio babbo. 

E fin qui ci siamo sempre detti che quando ti metti una persona in casa queste ruberie sono da mettere in conto. Ma ieri ci siamo accorti di una cosa che ha davvero fatto traboccare il vaso e provocato una rabbia ed un risentimento che non mi passeranno mai. 

È sparito il completo scuro che mio babbo aveva tenuto di conto, come pure aveva fatto mia mamma, per essere vestito dopo morto. 

Era il bel completo che indossava il giorno del mio matrimonio. Quindi io nei prossimi giorni dovrò ricomprargli un vestito con questo triste scopo. E guardate che abbiamo sempre controllato, come abbiamo potuto tenuto conto dell'andirivieni di borse e borsoni di quattro badanti e stando attenti a non urtare la suscettibilità delle signore. 

Signore che vengono pagate profumatamente e accontentate in tutto. E ciononostante hanno bisogno di fare una simile razzia, un simile sciacallaggio. 

Il denaro e quel po' di oro che avevano non erano disponibili perché per fortuna i miei genitori avevano per tempo pensato di affidarlo a me. Non voglio fare altri commenti se quello che faccio sempre : la migliore badante è quella di cui a un certo punto non hai più bisogno, te ne liberi e non senti più parlare di gente in casa. 

Daniele Baldoni

Lascia il tuo commento
commenti