OK!Mugello

Pallavolo A1 Femminile: Firenze cerca una vittoria per consolidare il proprio posto in Coppa Italia.

“La partita contro Vallefoglia si presenta molto complicata, perché loro vengono dalla buona vittoria contro Trentino e devono confermare il cambio di rotta“.

Abbonati subito
  • 139
Il Bisonte Firenze. Il Bisonte Firenze. © Ufficio stampa Il Bisonte Firenze.
Font +:
Stampa Commenta

Il Bisonte Firenze, dopo la trasferta piemontese di Novara, è pronto a dirigersi verso le Marche dove affronterà la Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia. Il match della decima giornata della Serie A1 ed è un crocevia importante per le due squadre, a caccia di punti per centrare i quarti di finale di Coppa Italia, con le bisontine al momento qualificate grazie alla settima posizione a quota dodici e le tigri che invece sono decime a due lunghezze di distanza. Per questo la squadra fiorentina ritiene importante vincere questo nuovo impegno di calendario, anche se non sarà affatto semplice contro una squadra che è più competitiva di quanto non dica l’attuale classifica.

Le ex della sfida sono tre, e giocano tutte tra le fila di Vallefoglia. Laura Dijkema, bisontina per due stagioni e mezzo dal gennaio 2018 all’estate 2020, Alice Degradi, che ha militato ne Il Bisonte per un anno e mezzo tra l’estate del 2018 e il gennaio del 2020, e Sara Panetoni, che ha vestito la maglia di Firenze nelle ultime tre annate, dal 2020 al 2023. I precedenti fra le due squadre sono quattro, con tre vittorie delle bisontine e una sola imposizione da parte di Vallefoglia.

Nella conferenza stampa Carlo Parisi analizza la prossima partita in programma: - “La partita contro Vallefoglia si presenta molto complicata, perché loro vengono dalla buona vittoria contro Trentino e devono confermare il cambio di rotta: la Megabox secondo me ha meno punti di quanti ne merita, perché gioca bene ed è sempre molto organizzata a muro-difesa, come tutte le squadre di Pistola. Noi dobbiamo ripartire dalla prestazione di Novara, considerandola come una svolta nel nostro campionato: le ragazze devono prendere coscienza delle proprie potenzialità e devono avere più fiducia, come ci eravamo detti prima del match.

Dopo un inizio complicato, abbiamo messo a dura prova la Igor e probabilmente avremmo meritato almeno un punto, ma comunque resta la bontà della prova, che come ho detto deve essere un punto di svolta nella nostra stagione: il campionato, tolte le prime quattro, è molto equilibrato e ogni domenica, compresa la prossima, si rischia grosso, quindi dovremo entrare in campo molto preparati soprattutto a livello mentale”.

Lascia un commento
stai rispondendo a