Castagneto

CastagnetoSarà presentato domenica 18 novembre, al Teatro degli Animosi di Marradi, IL FRUTTO DEL BOSCO: cronaca e storia del Marrone IGP Mugello, il documentario realizzato da Tele Iride e dal Consorzio del Marrone I.G.P. sulla storia del Marrone del Mugello.

Dal 1996 il Marrone del Mugello ha ottenuto dalla Comunità europea il prestigioso riconoscimento IGP, indicazione geografica protetta. L’indicazione geografica protetta consente di tutelare e valorizzare le qualità chimico-fisiche, organolettiche e nutrizionali dei prodotti agricoli e alimentari legati a una precisa origine geografica. La certificazione I.G.P. garantisce il consumatore sull’origine, sulla qualità del prodotto e sulla conformità ai parametri stabiliti dal disciplinare di produzione.

Ma cosa significa Marrone del Mugello IGP? Per essere I.G.P. i marroni devono avere una pezzatura di non più di 80 frutti per chilo, non possono cioè essere troppo piccoli o disomogenei, non devono avere nessun tipo di anomalia a carattere fitosanitario, né alterazioni fisico-meccaniche. Dalle marronete al prodotto confezionato e pronto per la vendita, l’intera filiera deve rispondere a precisi requisiti, specificati nel disciplinare di produzione. Sotto il controllo della camera di Commercio di Firenze, la certificazione I.G.P. inoltre comprende anche il prodotto secco e la farina, i derivati del prodotto che possono essere gustati durante tutto l’anno.

IL FRUTTO DEL BOSCO è un racconto corale sulla storia dei produttori presenti sul territorio. Protagonisti di ieri e di oggi intrecciano le loro storie per dare un quadro completo sull’importanza di questo frutto e del lavoro in marroneta. Per secoli il marrone locale “grosso e buono” è stato un’essenziale fonte di sostentamento per molte famiglie tanto che il castagno era soprannominato nel dopoguerra “l’albero del pane”. I suoi frutti possono essere consumati sia freschi che secchi durante tutto l’anno in una grande varietà di preparazioni. Con il riconoscimento IGP si è valorizzato un prodotto e con esso il lavoro nei castagneti. Nel documentario si ripercorrono le tappe che dal dopo guerra hanno portato prima all’abbandono delle campagne poi alla ripresa delle marronete negli anni ottanta, affrontando i cambiamenti che sono stati fatti nel settore grazie anche alla riqualificazione del prezzo del frutto sul mercato. Seguendo i ritmi del lavoro nei castagneti (la potatura, la ripulitura, la raccolta e i processi che dalla raccolta portano all’immissione sul mercato) la troupe di Tele Iride si è spostata sul territorio alla caccia di storie ed aneddoti legati al marrone, scoprendo scorci unici del nostro territorio.

Direttore responsabile della testata giornalistica OK!Mugello.
Condividi
loading...

Comments are closed.