La cerimonia al Favale per Gunther Class

Il pilota trovò tragica morte il 22 luglio 1967 durante le prove del Circuito del Mugello

Altri Sport
visibility241 - domenica 18 luglio 2021
di Aldo Giovannini
Una rara immagine  del pilota Gunther Klass prima della partenza di quel nefasto circuito dove trovò la morte.
Una rara immagine  del pilota Gunther Klass prima della partenza di quel nefasto circuito dove trovò la morte. © (Foto C. Mentelli – A.Giovannini)

E’ stata una cerimonia del tutto particolare quella del ricordo del pilota della Ferrari Gunther Klass, il quale trovò tragica morte il 22 luglio 1967 durante le prove del Circuito del Mugello. E grazie ad alcuni noti sportivi, vecchi dirigenti e piloti (che hanno sempre organizzato questo incontro-ricordo) dopo che lo scorso 2020 per la stramaledetta pandemia del Covid 19 non ebbe luogo, quest’anno la tradizione è stata rispettata.

Nonostante una fitta pioggerella, sabato 17 luglio  2021, con  qualche assenza forzata per tante e giustificate ragioni, i partecipanti si sono ritrovati nel piazzale d’ingresso di Scarperia, per poi portarsi in corteo automobilistico verso la località il “Favale”  dopo lo scollinamento del passo del Giogo in comune di Firenzuola. Qui, al centro di un piccolo prato, è collocato il Cippo, proprio davanti all’albero dove la Ferrari andò a schiantarsi (esiste ancora).

Il Cippo in memoria di Gunther Klass è formato di uno spezzone di roccia con la targa in bronzo, ben tenuto dall’amministrazione firenzuolina. Tornando alla manifestazione odierna che ogni anno si ripropone di ricordare questo sfortunato pilota, all'ora trentunenne, erano presenti: l'ex Sindaco di Firenzuola Claudio Scarpelli fautore dell'iniziativa d'intitolare quel luogo con il toponimo "Largo Gunter Klass", Renzo Marinai ideatore e promotore dell'iniziativa, Prof. Gino Taddeo Presidente della Scuderia Clemente Biondetti, Presidente della Commissione Sportiva dell'Aci Fiorentino e membro della Commissione Autostoriche di Aci Sport, Carlo Belli ex pilota Fiorentino con diverse partecipazioni al Circuito Stradale del Mugello, Aldo Lisi sensibile appassionato sempre presente ad iniziative di questo tipo e che non fa mai mancare il suo supporto tecnico e morale, Carlo Mentelli fotografo ufficiale della Scuderia Biondetti e non solo, Luciano Mentelli, Pierluigi Guasti, Claudio Bianchini, Marco Furegato, Eugenio Ercoli cultore del fascino delle auto d'epoca avendo rilevato il marchio Ermini e Florentia, costruttori Fiorentini del primo novecento, Vanni Amadori, Gabriela Tacconi, Tullio Fontani e Moreno Benvenuti.

Inoltre prima del convivio alla Travers è stato inviato un saluto all'amico Mario Casoni, pilota Modenese con diverse apparizioni sul tracciato dello Stradale del Mugello, vincitore dell'edizione del 1965 in coppia con Tonino Nicodemi su una Ferrari 250 Le Mans, nell'edizione di quel triste 1967 era in gara con una Ferrari P3 iscritta dalla Scuderia Svizzera Filippinetti in coppia con lo svizzero Erberth Muller. Mario Casoni ha promesso a tutti gli amici che il prossimo anno sarebbe molto felice di essere presente a questa cerimonia, per rendere omaggio a Ghunter Klass, che conosceva molto bene, ripercorrendo dopo oltre 50 anni, quelle mitiche e storiche strade del Circuito del Mugello.
La storia continua. (Aldo Giovannini – Pierluigi Guasti)

 

Lascia il tuo commento
commenti