Covid-19. Altri due casi a Scarperia e San Piero, sempre tra i giovani

Purtroppo è durato poco il sospiro di sollievo arrivato nel pomeriggio dalla Asl. E Ignesti invita alla prudenza, ci si aspettano nuovi casi

Cronaca
visibility11469 - giovedì 23 luglio 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Covid-19
Covid-19 © Pete Linforth

E' durato poco, purtroppo, il sospiro di sollievo generato dal fatto che la comunicazione di oggi non segnalasse nuovi casi di Covid-19 in Mugello e in particolare a Scarperia e San Piero dopo il caso che ieri ha interessato una giovane di 22 anni. Poco fa sui social network il sindaco Federico Ignesti segnalava infatti due nuovi casi, sempre tra i giovani:

Pochi minuti fa l'Asl mi ha nuovamente contattato per comunicarmi altri 2 nuovi casi di contagio nel nostro comune di Scarperia e San Piero, con molta probabilità legati al contagio di ieri. Anche questi due nuovi casi riguardano ragazzi giovani. L'Asl sta continuando la procedura per rintracciare le persone che hanno avuto contatti con i tre casi di questi due giorni( ed ha in programma decine di tamponi da eseguire) È sempre più necessario adottare le precauzioni previste per il distanziamemento sociale....mantenere la distanza minima di un metro indossare la mascherina sempre e sopratutto nei luoghi chiusi se si ha la febbre sopra 37.5 gradi stare a casa ed avvertire il proprio medico di base. Tutti devono adottare comportamenti responsabili, purtroppo sta calando l'attenzione e non bastano i controlli delle forze dell'ordine per ricordarlo a noi tutti. È doveroso comportarsi in maniera appropriata perché il comportamento errato di ciascuno può essere deleterio sia per la salute dei propri familiari sia di tutte le altre persone...non è un fatto privato , ma riguarda tutta la collettività...risintonizziamo il cervello tutti insieme nel comportarci con le dovute precauzioni...il virus non è sconfitto ..cammina senza farsi notare...Non abbassiamo la guardia proprio ora...sappiamo che dobbiamo conviverci ....facciamolo con responsabilità...Solo TUTTI INSIEME CE LA FACCIAMO

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Paolo ha scritto il 25 luglio 2020 alle 06:42 :

    Ma un po' più di controlli in questi luoghi a rischio??? Sarà il caso? Ben venga il ritrovo tra amici, ma se questi cogl...i non si mettono in testa di rispettare il distanziamento sociale, tra un po' ci rinchiudono tutti un altra volta! Lo capite o no??????? Rispondi a Paolo

  • Maria Chiara ha scritto il 23 luglio 2020 alle 21:53 :

    Premetto che sono d'accordo sulle norme vigenti su protezioni e precauzioni del virus, ma nel caso di incontro con amici stretti, non le rispetto a pieno, sono sincera. D'altro canto penso che il moralismo da parte di molti sia fasullo, perché da quando ci hanno dato più libertà, tutti ne abbiamo usufruito. Quindi mi sento autorizzata a dire che non sono molti a utilizzare i sistemi di precauzione, sia come individui che come attività che sono ormai riaperte. Non faccio nomi, ma certi posti permettono assembramenti ingenti, e dirò di più : fra questi assembramenti mi pare di aver visto tanti finti moralisti che fanno ciò che fino a poco tempo fa intimavano gli altri di non fare. Dal momento che non tutti rispettiamo a pieno le regole, c'è poco da criticare. Mi metto io per prima. Ieri ser Rispondi a Maria Chiara