Fu un guasto la lunga attesa al 112. La Prefettura risponde al cittadino di Vaglia

Dagli accertamenti fatti con la sala operativa emerso un guasto che quella sera fece 'perdere' la chiamata. È andata bene ma poteva finire male

Cronaca
visibility452 - venerdì 08 gennaio 2021
di Redazione
Più informazioni su
Telefono - call center
Telefono - call center © Pixabay

Aveva denunciato a Prefettura, Procura e Questura di aver inutilmente provato a chiamare il numero unico di emergenza 112 per ben 13 minuti, senza ottenere una risposta.

Ora la Prefettura di Firenze risponde a Paolo Superbi, cittadino di Vaglia, e spiega che la direzione del Nue ha riscontrato un guasto che si era verificato proprio in concomitanza con la chiamata. Che avrebbe costretto per ‘alcuni minuti’ la sala operativa ad operare in ‘modalità degradata’, ossia senza l’ausilio degli strumenti informatici.

Non solo. Si tratterebbe di una chiamata ricevuta dalla centrale ma ‘non pervenuta’ poi a nessun operatore.  Chiamata che per una ‘anomalia’ rimase ‘nel limbo’ senza ottenere una risposta. 

Il fatto successe il 21 dicembre alle 19:30, quando Superbi (anche portavoce di Fratelli d’Italia) chiamò il 112 per denunciare la presenza di alcune pietre sulla strada (clicca qui per l'articolo di OkMugello) 

Lascia il tuo commento
commenti