OK!Mugello

Tre nuovi medici di famiglia per il Mugello. Chi sono, dove e come sceglierli

Tutti gli ambulatori e gli orari

  • 1
  • 3097
Medico di famiglia Medico di famiglia © N.c.
Font +:
Stampa Commenta

 Firenze – L’impegno della Asl a conferire incarichi definitivi di medicina generale nel Mugello, mai venuto meno in questi mesi, porta in servizio da sabato 1° ottobre 3 nuovi medici di medicina generale titolari in altrettanti comuni del Mugello. Si tratta dei medici di famiglia Margherita Taras per l’ambito territoriale di San Piero a Sieve-Scarperia, Mattia Falorni per Dicomano e Anna Stefanini per Barberino di Mugello. Pertanto con l’inserimento dei nuovi medici titolari, è necessario per gli assistiti effettuare una nuova scelta.

Questi i rispettivi orari e giorni di ricevimento:

Taras riceve in via Lippi 5A a Scarperia il lunedì (17-19); il martedì (10.30-12.30); il mercoledì (17-19); il giovedì (10.30-12.30); il venerdì (9.30-11.00). Il recapito telefonico per appuntamenti è: 333 4750202.

Falorni riceve in viale Mazzini 30 a Dicomano il lunedì (15.30-17.30); il martedì (9.30-11.30); mercoledì (15.30-17.30); giovedì (9.30-11.30); venerdì (9.30-11.30).

Il recapito telefonico per appuntamenti è: 371 5332731.

Stefanini riceve a Barberino in piazza Cavour il lunedì la mattina (10.30-12.30) e il pomeriggio (15-17); martedì (14.30-18); mercoledì (9-12); giovedì (14.30-18); venerdì (9-12) e in Corso M. da Galliano il martedì (10.30-11,30) e venerdì (15-16). Stefanini riceve anche in località Cavallina, in via del Torracchione, il lunedì (8.30-9.30). Il recapito telefonico per appuntamenti è: 055 8478007.

Il nuovo medico può essere scelto tramite queste modalità:

on line tramite:

-      applicazione web da pc, smartphone o tablet utilizzando il servizio della Regione Toscana accessibile tramite la piattaforma Open Toscana a questo link. L’accesso alla scelta avviene tramite l’autenticazione con tessera sanitaria attiva, oppure con il sistema di identità digitale SPID. Sul sito della Ausl Toscana centro tutte le informazioni seguendo il percorso Home/ServizieAttività/Medicodifamiglia/Sceltaecambiodelmedicodifamiglia. App Toscana Salute di Regione Toscana per smartphone e tablet. Disponibile e scaricabile gratuitamente all'interno dei market dei principali sistemi operativi per smartphone e tablet. In particolare, per Android può essere scaricata dal PlayStore, mentre per IPhone è disponibile su Apple Store.

-      App Toscana Salute di Regione Toscana per smartphone e tablet. Disponibile e scaricabile gratuitamente all'interno dei market dei principali sistemi operativi per smartphone e tablet. In particolare, per Android può essere scaricata dal PlayStore, mentre per IPhone è disponibile su Apple Store.

-per posta elettronica inviando una mail all’indirizzo anagrafesanitaria.mugello@uslcentro.toscana.it indicando il suo nome cognome nominativo del medico che vuole scegliere recapito telefonico e allegando copia di un documento d’identità e della tessera sanitaria.

- recandosi all’ufficio amministrativo del Presidio Nuovo Polivalente di Borgo San Lorenzo tutte le mattine dal lunedì al venerdì in orario 8.30-12.30 e dal 20 settembre anche nei pomeriggi di martedì e giovedì esclusivamente su appuntamento prenotabile al numero 055 54 54 54. L'appuntamento per la nuova scelta è prenotabile anche presso le farmacie;

- presso i Cup territoriali in accesso diretto contingentato nel rispetto delle normative anti Covid 19;

- recandosi presso gli uffici amministrativi degli altri Presidi territoriali nei giorni e negli orari di apertura.

 

Lascia un commento
stai rispondendo a

Commenti 1
  • Daniele Baldoni

    Questo che fate è un utilissimo servizio di informazione ai cittadini. Ancora più utile in quanto non è facile orientarsi, in questo tourbillon di medici che se ne vanno e che arrivano, per chi resta senza medico di famiglia e deve sceglierne uno nuovo. Aggiungo che, dato che provengo da quell'ambiente, è facile per me notare e trovare la ennesima conferma del flusso unidirezionale dall'ospedale o comunque dagli impegnativi servizi di emergenza territoriale verso il ruolo di medico di famiglia. Conosco bene le motivazioni ma, per non suscitare polemiche, le tengo per me. Posso dire comunque che non hanno nulla a che fare con nobiltà d'animo o parole come "vocazione".

    rispondi a Daniele Baldoni
    gio 29 settembre 23:08