OK!Mugello

Scontri con la Polizia a Braga per la partita con la Fiorentina. Due giovani mugellani fermati e subito rilasciati

Dopo questi scontri sono stati fermati sei tifosi viola e due sono mugellani

  • 2194
Striscione Striscione © Giov Biancoverde
Font +:
Stampa Commenta

Brutta avventura in terra portoghese per i tifosi viola accorsi in gran numero per il match tra Braga e Fiorentina che si è giocato in Portogallo e valevole per i sedicesimi di finale di Conference League giocata giovedi 16 febbraio. Negli scontri che sono avvenuti con la polizia sembra per la decisione di alcuni tifosi, di cambiare percorso mentre si dirigevano allo stadio. Dopo questi scontri sono stati fermati sei tifosi viola e due sono mugellani che purtroppo si sono anche presi vari proiettili di gomma sparati dalla polizia. Dopo essere stati identificati, tutti i tifosi sono stati rilasciati. Al rientro i due ragazzi mugellani dovranno essere operati per estrarre i pallini di gomma e subire un processo che si celebrerà venerdi in Portogallo.

Qualcosa c'era nell'aria dato che, a causa di uno storico gemellaggio con i rivali dello Sporting Lisbona, i tifosi viola non erano ben visti, ma niente faceva prevedere una reazione così violenta della locale Polizia, oltretutto i due mugellani erano intervenuti per cercare di sedare gli animi. Uno spiacevole episodio e forse una reazione esagerata.

Intanto il tifo si sta organizzando per sostenere i ragazzi coinvolti con una raccolta fondi destinata a reperire i soldi che serviranno per le spese legali e per le eventuali sanzioni.

Due i modi per aiutare: tramite bonifico bancario intestato a Cristian Pandolfini. Iban: IT74E3608105138273992574002

Oppure tramite ricarica Postepay sempre intestata a Cristian Pandolfini. Codice carta: 5333171152491052

Intanto presso lo stadio Romanelli di Borgo San Lorenzo è apparso uno striscione a sostegno dei tifosi viola coinvolti.

Sempre in questa serata si è verificata anche l'aggressione di un giovane  collaboratore di Passione Viola che è stato scaraventato a terra e preso a botte da due ultras della squadra portoghese mentre era live su Twitch. Lo stadio portoghese è stato teatro anche di un'altra agressione, quella di un fotoreporter della testata O Jogo, regolarmente accreditato e aggredito all'interno di un ascensore fatto accaduto ieri mentre il Braga stava giocando e vincendo la sfida contro Arouca.

Lascia un commento
stai rispondendo a