OK!Mugello

Cosa Nostra spiegata ai bambini. Recuperata con successo la data rimandata al Corsini

Straordinaria Ottavia Piccolo al Corsini di Barberino

  • 238
Ottavia Piccolo Ottavia Piccolo © N. c.
Font +:
Stampa Commenta

Straordinaria Ottavia Piccolo al Corsini di Barberino. Non interpreta Elda Pucci, la racconta. La racconta sotto al lampadario talmente grande che se cade ci ammazza tutti, guardando case, case palazzi terrazze e panni stesi, in una sala grande con i mobili scuri. La racconta nel suo anno, anzi meno qualche giorno, da sindaco di Palermo, primo sindaco donna di una grande città e lo fa con un trasporto ed un'emozione talmente intensa da tenere la platea del Corsini quasi ipnotizzata 

Accompagnata in scena dai solisti dell'orchestra Multietnica di Arezzo, Ottavia Piccolo ha incantato tutti, i grandi ed i ragazzi delle quinte elementari delle scuole di Barberino che, come se fossero abituati ad andare a teatro da sempre, l'hanno seguita ed applaudita senza riserve attendendo anche per una foto al termine di uno spettacolo bellissimo. Non facile ma bellissimo. 

La forza interpretativa che l'ha resa una delle poche attrici italiane che hanno avuto successo anche all'estero ha permesso alla Piccolo di affrontare un testo difficile, scomodo, con un'intensita' eccezionale trasformando le parole di Stefano Massini in uno degli spettacoli più importanti di questa stagione. Uno spaccato italiano dei primi anni 80 che fa parte della nostra storia ma del quale in molti si erano già dimenticati e che invece con questo "Cosa nostra spiegata ai bambini" torna prepotentemente d'attualità. 

Ottavia Piccolo è magnifica (lo sarebbe anche se leggesse l'elenco del telefono) ed ha regalato al pubblico mugellano uno spettacolo che resterà nel cuore di tutti, degli adulti e dei ragazzi che, probabilmente dopo una serata come questa saranno stimolati a seguire una forma d'arte che mette in scena bellezza, musica, scene, emozioni memoria storica e tanta, tanta informazione. 

Lascia un commento
stai rispondendo a