OK!Mugello

Eccezionale successo anche per la replica di INDACO

Dopo il tutto esaurito dell’aprile scorso sempre al Giotto di Vicchio

  • 354
Indaco Indaco © NN
Font +:
Stampa Commenta

Era già un evento eccezionale resosi indispensabile dopo il tutto esaurito dell’ aprile scorso sempre al Giotto di Vicchio, ma questa volta la performance di “Indaco” era inserita all’interno del Festival Inclusione nella Diversità  organizzato dalL’Auser - Università dell’età libera del Mugello e l’agenzia formativa Proforma impresa sociale, che proseguendo la lunga e fruttuosa collaborazione su vari temi formativi a favore dell’apprendimento e dell’educazione in tutto il corso della vita non poteva farsi mancare questo spettacolo emozionantissimo. Lo sche dello spettacolo è lo stesso di aprile, Tiziana Lorini racconta nel bellissimo video realizzato da Irene Fiesoli la nascita di I.N.D.A.C.O con quella luce negli occhi che hanno solo le persone che ti parlano di  un progetto nel quale hanno creduto con tutta l’anima.

La Lorini ci ha creduto con tutta se stessa ed è riuscita a passare dal circolo di Vespignano ai grandi teatri della toscana  con “Miracolosamente non ho smesso di sognare” ed adesso con l’anteprima di alcuni dei brani di “Oh che bel castello” il nuovo spettacolo  che vedrà nuovamente in scena gli attori dell’associazione che costruisce inclusione e prova a rilanciare i valori di una reale solidarietà sentendosi parte della comunità Il Teatro Giotto, esaurito per questo secondo appuntamento che ha regalato agli attori un’accoglienza trionfale, partecipando attivamente ad una performance carica di emozioni. Sketch, balletti, canzoni in un vortice di applausi che hanno accompagnato l’ora e mezza passata in compagnia di un gruppo di artisti solidi, miscelati perfettamente tra loro che, nonostante la disabilità affrontano il teatro con grandissima forza.

Conclusione con l’arrivo in platea di tutti gli attori che insieme a Barbara Zimillo hanno cantato quella “Credo negli esseri umani” di Marco Mengoni che fece da colonna sonora all’otto  (o infinito) chilometrico per le due piazze di Vicchio in uno degli ultimi appuntamenti di una compagnia che ha dimostrato  che, se la si conosce, anche la disabilità può essere fonte di straordinaria creatività. Forti di questo grande successo i ragazzi di INDACO inizieranno i laboratori estivi per creare gli oggetti di scena  ed anche quei simpatici lavori artigianali che nei mercatini estivi riscuotono tanto successo. 

Lascia un commento
stai rispondendo a