Primarie Pd. Tai presenta la sua idea per Vicchio, e Carlà Campa interviene su Montelleri

Redazione OK!Mugello

Primarie Pd. Tai presenta la sua idea per Vicchio, e Carlà Campa interviene su Montelleri

Primarie Pd. Tai presenta la sua idea per Vicchio, e Carlà Campa interviene su Montelleri
05/01/2019

Anche oggi (sabato 5 gennaio) prosegue la nostra marcia di avvicinamento alle primarie Pd di Vicchio. Pubblichiamo per questo le ultime due note giunte in redazione da parte dei candidati. Iniziamo da Carlotta Tai, che ha inaugurato il suo comitato e spiega:

“Le Primarie sono l’espressione di democrazia e della fiducia nei propri cittadini che ha il PD”, esordisce così oggi all’inaugurazione del suo Comitato Carlotta Tai, candidata alle Primarie del PD di Vicchio del 20 gennaio prossimo, cui potranno partecipare tutti gli abitanti del comune di Vicchio iscritti o simpatizzanti del Partito Democratico, dai 16 anni in su.
“Sono Primarie di partito – continua Tai – tra due candidati iscritti al partito. Io oggi presento un progetto di centrosinistra, che si basa sui valori del centrosinistra, con l’ambizione di intraprendere un percorso di unione di tutto il centrosinistra che abbia le proprie fondamenta sui valori e soprattutto su contenuti concreti che siano condivisi. Non può trattarsi di unirisi sulla base di contabilità elettorale, non posso condividere la creazione di cartelli elettorali, non ho alcuna intenzione fin da subito né potrò averla di andare a cercare compromessi per raccattare voti con chi non condivide la nostra storia, i nostri valori e principi, se questi contano ancora qualcosa”.
Carlotta Tai presenta un’idea per Vicchio chiara, aperta alle osservazioni di tutti ma già definita: “Chi mi vota deve sapere cosa vota. Non ci possono essere dubbi. Il mio programma è di centrosinistra perché parla ai giovani, non con le chiacchiere ma con progetti concreti come quello dell’istituzione di una Consulta dei Giovani che lavori veramente su problemi reali. Perché dopo dieci anni dedicati al rinnovo e all’adeguamento anche antisismico di tutte le altre scuole sul nostro territorio e di competenza, dovremo completare il percorso che porterà alla costruzione di una nuova Scuola Media. Il mio progetto parla di cultura e di ambiente, di bellezza del nostro paese e del paesaggio, e di comportamenti che ci portino a amarli sempre di più. Il mio progetto parla di Vicchio che può e deve crescere ma nel quale saremo sempre al fianco dei più deboli e di chi è in difficoltà, non facendo del mero assistenzialismo. Parla di garantire servizi e equità a tutti i cittadini, che siano del capoluogo o delle nostre frazioni. Un progetto che vuole rilanciare la politica dello Sport, e rilanciare iniziative semi-abbandonate che aiutano a fare rete tra le varie realtà associative, come era il Giugno Sportivo. Un progetto che riguarda anche la macchina comunale che deve essere capace di innovarsi mantenendo l’attenzione al cittadino, avvicinandolo, senza essere percepita come qualcosa d’altro rispetto ai nostri abitanti. Chi mi voterà il 20 gennaio non può e non potrà avere dubbi”.

L’ultimo intervento di Filippo Carlà Campa parla invece del futuro di un’area fondamentale per Vicchio, quella del lago e parco di Montelleri:

”SULL’AREA DI MONTELLERI,TROVEREMO I SOLDI PER I NECESSARI INVESTIMENTI”
SI A UN LAGO VIVIBILE, ATTREZZATO,SANIFICATO;NO AD OSPITARCI LA NUOVA SEDE DELL’ARMA DEI CARABINIERI!

“Il Lago di Montelleri è situato in un luogo stupendo,che dobbiamo restituire ai cittadini e ai turisti per la bellezza che si merita”: Così Filippo Carlà Campa, candidato a sindaco nelle primarie.
“Oggi è ridotto male, molto male: sporcizia un po’ ovunque, animali lasciati a se stessi, in condizioni veramente deprecabili, ne sono morti già una decina in poco più di 6 mesi, l’acqua dannosa e pericolosa per la salute, un disimpegno istituzionale inspiegabile e troppi silenzi delle autorità sanitarie della zona verso questo bellissimo polmone verde a pochissimi metri dal centro storico del paese. Con noi,si cambia. Il cambiamento e il rinnovamento delle Istituzioni passano molto spesso dalla Discontinuità Politica e Amministrativa.
Discontinuità,è una delle parole d’ordine su cui impostare questo “cambio di passo,verso il futuro. Certamente, ma la Discontinuita’ significa però anche trovare le risorse pubbliche e/o private per poter valorizzare il Lago,e l’area ad esso circostante e conseguentemente metterlo a “reddito”.
Riqualificazione,bonificazione e un progetto di fitodepurazione delle acque,è quello che serve per il rilancio di Montelleri.
“Le risorse,le troveremo e lo diciamo a gran voce che non allargheremo mai le braccia in segno di resa come troppo spesso abbiamo visto fare dall’amministratore pubblico-tipo in tutti questi anni. Si tratta di scegliere e noi non ci arrenderemo di fronte alla tecnocrazia e alle prime difficoltà e andremo a bussare dove i soldi ci sono ovvero dallo Stato,alla Regione e a Bruxelles per realizzare questo tipo di investimento”
La sede della Caserma dei Carabinieri di cui tanto si parla,avrà un ‘altra collocazione secondo la nostra proposta di governo,oppure la costruiremo da un altra parte sempre nel nostro territorio comunale e non certo in questa zona,come era stato ipotizzato in più di in occasione dall’attuale Amministrazione Comunale.

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA