'Mezzogiorno in Punto'. Il team di amici di Vicchio al trofeo 'Highlander'

Altri Sport
visibility2409 - giovedì 02 luglio 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Mezzogiorno in Punto
Mezzogiorno in Punto © OK!Mugello

Una bella storia. Cinque amici di VIcchio, appassionati di motor sport, si sono iscritti al trofeo 'Highlander', cioè un trofeo amatoriale organizzato dalla Colle Corse eventi sportivi. Un trofeo che prevede gare su circuiti sterrati, con auto 'datate' (non più giovani ma in tutta sicurezza), il tutto per minimizzare i costi e massimizzare il divertimento.

"Gare nelle quali - spiegano i nostri partecipanti mugellani - c'è la possibilità di utilizzare anche mezzi non targati, perché queste manifestazioni si svolgono in aree private, come i crossodromi. Quindi si può fare la “spesa” da un demolitore, trovare un “bolide” adatto e portarselo a casa con pochi euro. Noi ad esempio abbiamo trovato una Fiat Punto del 2000 a costo zero. Ci siamo messi a fare delle modifiche (sopratutto per la nostra sicurezza con sedili,cinture da corsa roll bar ecc. La prima gara e stata sabato 27 e domenica 28 al crossodromo di Polcanto durata della gara 24 ore.

Gara: si tratta di una competizione di regolarità. La media massima consentita è di 50 km/h. La gara viene vinta dalla squadra che compie più giri nelle 12 o 24 ore di competizione. A parità di giri si aggiudicherà la vittoria chi taglia per primo il traguardo. I numeri di gara vengono assegnati nelle prove del sabato.

Il nome del nostro Team (Mezzogiorno in Punto), è nato un po’ per caso una sera d’inverno, perché non la chiamiamo Mezzogiorno in Punto. La macchina e una Punto ovvio.

Essendo la prima gara non sapevamo cosa ci poteva accadere o cosa rompere, consideriamo che la gara dura 24 ore in una pista da motocross con una macchina normale, (utilitaria) cosi abbiamo fatto rifornimento di ricambi da un demolitore. Senza provarla prima……… causa covid, lockdown ecc ecc. Il sabato 27 siamo pronti, si parte per questa avventura 5 piloti /meccanici e il cuoco fondamentale.

Prove libere, giro di qualifica siamo in prima fila, 5° posto su 24 macchine. Ore 14.30 partenza della 24 ore, ora dopo ora la macchina comincia a cedere alcuni problemi di corrente e il motore va a tre cilindri. Tutto risolto e lo spinotto della bobina che con le vibrazioni si allenta e cosi avanti tutta la notte la nostra punto va da dio un pò sofferenti agli ammortizzatori che la mattina della domenica decidiamo di sostituirli ,(usati dal demolitore non nuovi). Il Caldo e la polvere non sto a raccontarli.... E cosi avanti fino alla fine con un ottimo 6°posto .

I piloti di questa avventura sono:

Simone Del Rio
Alberto Tommasi
Mirko Ciucchi
Elia Megli
Tiziano Cocchi

Il cuoco Marco Galardelli

Il prossimo evento sarà al crossodromo di Chiusdino in provincia di Siena il 5 e 6 di settembre gara di 12 ore.

Altre info sul trofeo

Per poter partecipare al trofeo Highlander le auto devono rispettare alcuni requisiti per essere ammesse al via, il tutto studiato per contenere al massimo i costi. Vengono accettate solo le vetture omologate all’origine a 2 ruote motrici con almeno 15 anni di età (la direzione gara si riserva di ammettere mezzi più nuovi); pertanto sono esclusi fuoristrada, SUV, prototipi e spider o cabrio.
Le sospensioni si possono sostituire, ma gli ammortizzatori e le molle non possono essere del tipo regolabile. È possibile rialzare l’assetto, mentre i pneumatici devono avere una normale scolpitura (no slick o agricoli). La carrozzeria è modificabile ampliando la luce dei parafanghi (max 10 centimetri) e rimuovendo i paraurti. Al posto di questi ultimi si possono impiegare delle protezioni per i radiatori, a patto che non abbiano fogge pericolose in caso di urto.

Si ringrazia per il loro supporto
La GIOTTO BUS di Vicchio
La CARROZZERIA GIOTTO di Vicchio
L’AUTO TECNICA di Vicchio

Un ringraziamento speciale alle nostre compagne

Lascia il tuo commento
commenti