Forteto. Il nuovo presidente Maurizio Izzo vuole rilanciare i prodotti

Prima di lasciare Marzetti impegna la cooperativa a un mutuo di 860mila euro per indennizzare le vittime

Attualità
visibility850 - mercoledì 01 luglio 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Maurizio Izzo
Maurizio Izzo © Fotocronache Germogli

Finalmente, dopo anni di brutte vicende e dopo la gestione commissariale (affidata dal Governo a Iacopo Marzetti) Il Forteto passa a una nuova vita. Marzetti ha infatti concluso il suo compito affidando la cooperativa in mani del tutto nuove. Presidente del nuovo Cda è stato nominato Maurizio Izzo (62enne mugellano, titolare di un'azienda di comunicazione che da sempre opera nel campo della cooperazione e collabora anche con Unicoop, noto tra le altre cose a molti anche per il suo ruolo attivo in difesa dei pendolari del Mugello).

Con lui, secondo quanto riporta questa mattina il quotidiano La Nazione, ci saranno anche nel nuovo Consiglio di Amministrazione tre giovani soci che sono Max Fiesoli, Sandra Guidi e Leonardo Pratesi (che si occuperanno di seguire le stalle, la ristorazione ed il caseificio).

Da notare anche una cosa importante. Prima di lasciare la gestione Marzetti ha fatto approvare all'assemblea l'impegno a sottoscrivere un mutuo da 860mila euro per indennizzare le vittime della 'setta', il 'sistema Forteto'. Poi il bilancio, che passa da un disavanzo di 2 milioni e 800mila euro dello scorso anno a 800mila di quest'anno.

Insomma, il Forteto (con i suoi dieci milioni di fatturato e 80 dipendenti, vuole voltare pagina e tornare a far parlare di sé solo per i suoi prodotti. Bene.

Lascia il tuo commento
commenti