Barberino. Esposto in Procura sull'ufficio postale dimenticato dopo il terremoto

Lo ha presentato la lista Ora! Barberino

Attualità
visibility343 - lunedì 18 maggio 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Ufficio postale Barberino
Ufficio postale Barberino © Ora! Barberino

Dopo cinque mesi di disagi per i cittadini, Enrico Carpini, Paola Nardi e Stefano Berni, consiglieri comunali di Ora! Barberino, hanno deciso di informare ufficialmente la magistratura dei disservizi che il paese subisce per il perdurare dell’assenza di un ufficio postale. E spiegano:

La situazione non è più tollerabile, un paese capoluogo di quasi 10.000 abitanti è senza un ufficio postale dal giorno del terremoto, nessun lavoro in corso per il suo ripristino, nessuna soluzione provvisoria e il minuscolo ufficio di Cavallina, sprovvisto di servizio bancomat e aperto soltanto di mattina, è perennemente intasato.

Sollecitati dalle tante segnalazioni dei cittadini ci siamo interessati da subito al problema: per mezzo dell’Amministrazione Comunale, che avevamo interrogato ufficialmente, il 4 Febbraio ci fu risposto che era in progetto l’allestimento di un container provvisorio nell’area di “Sottocastello” con tempi presunti di realizzazione di 30 giorni. Di giorni ne sono passati più di 100, ma nell’area indicata non c’è traccia di lavori e durante l’ultimo Consiglio Comunale il Sindaco ha ribadito che la soluzione indicata da Poste Italiane è ancora quella.

L’ufficio postale rappresenta a tutti gli effetti un pubblico servizio, per questo abbiamo chiesto alla Procura di verificare un’eventuale violazione della legge, con la speranza che questo possa aiutare anche a risolvere la questione in tempi rapidi.

Lascia il tuo commento
commenti