Pioggia protagonista a Wimbledon, avanti Sinner e Cocciaretto

TopNews
OkMugello lunedì 27 giugno 2022
di Italpress
Pioggia protagonista a Wimbledon, avanti Sinner e Cocciaretto
Pioggia protagonista a Wimbledon, avanti Sinner e Cocciaretto © ItalPress

LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – Pioggia subito protagonista come da tradizione, programma in salita e due azzurri al secondo turno di Wimbledon, Jannik Sinner ed Elisabetta Cocciaretto.
Il 20enne di Sesto Pusteria, numero 13 del mondo e 10 del tabellone, riscatta il debutto amaro di un anno fa, quando fu fatto subito fuori da Fucsovics, e riesce a piegare quel vecchio leone di Stan Wawrinka: 7-5 4-6 6-3 6-2 in 2h40′ lo score che premia Sinner, che attende di conoscere dal match fra Altmaier e Ymer il suo prossimo avversario.
Tallon Griekspoor si conferma invece la bestia nera di Fabio Fognini.
L’olandese che lo aveva già battuto piuttosto seccamente a gennaio al primo turno degli Australian Open sul cemento di Melbourne si ripete anche sull’erba londinese (5-7 7-5 6-3 6-4 in poco più di due ore di gioco), condannando all’eliminazione il veterano azzurro, che nelle ultime quattro edizioni era riuscito a raggiungere il terzo turno.
Già ai saluti anche Andrea Vavassori: il 27enne torinese, numero 256 del mondo e passato attraverso le qualificazioni, esce però a testa alta (6-4 6-4 6-4) contro lo statunitentese Frances Tiafoe, 23esima testa di serie.
Esito a sorpresa nel derby azzurro di primo turno nel tabellone femminile dove Elisabetta Cocciaretto, numero 119 del mondo, batte per la prima volta in carriera Martina Trevisan, numero 29 del ranking e 22 del seeding: match senza storia, con la 21enne di Fermo che travolge 6-2 6-0 in poco più di un’ora la più quotata connazionale.
Per la Cocciaretto, alla prima nel main draw dell’erba londinese, c’è ora la rumena Begu.
Debutto negativo a Wimbledon invece per Lucia Bronzetti, fuori per mano della statunitense Ann Li (6-1 6-4).
Domani toccherà a Camila Giorgi e Jasmine Paolini.
Esordio un pò più complicato del previsto per Novak Djokovic, a caccia del settimo titolo (sarebbe il quarto di fila) sui prati londinesi: alla prima uscita dalla sconfitta con Nadal ai quarti del Roland Garros e dunque all’esordio stagionale sull’erba, il serbo è costretto al quarto set dal coreano numero 81 del mondo Soonwoo Kwon e la spunta per 6-3 3-6 6-3 6-4 dopo due ore e 27 minuti di gioco.
Per Nole anche un traguardo storico: è il primo di sempre a centrare almeno 80 vittorie in tutti gli Slam.
Debutto col brivido per Alcaraz, sotto due set a uno col tedesco Struff prima di una rimonta vincente conclusa dopo oltre 4 ore in campo.
Per quanto riguarda gli altri big, al secondo turno senza problemi Ruud e Norrie mentre Hurkacz esce di scena per mano di Davidovich Fokina al quinto.
Fra le donne, buona la prima per Kontaveit (7-5 6-1 su Pera) e Jabeur (6-1 6-3 su Bjorklund), avanti anche la beniamina di casa Raducanu, fuori la settima testa di serie Collins.
– foto LivePhotoSport – (ITALPRESS).

Le più commentate
Le più lette