OK!Mugello

La Toscana ospita il campionato del mondo di pesca sportiva alla trota

Si svolgerà in Casentino dal 4 al 7 aprile.

Abbonati subito
  • 278
Mondiale della pesca alla trota in Toscana Mondiale della pesca alla trota in Toscana © Image by Kris from Pixabay
Font +:
Stampa Commenta

Castel San Niccolò, Pratovecchio-Stia e tutto il Casentino diventano per quattro giorni la capitale mondiale della pesca sportiva alla trota, grazie al Campionato del mondo di Pesca per nazioni e club, specialità trota torrente, esche naturali, no kill, organizzato dall’Asd Pescatori Casentinesi dal 4 al 7 aprile.

Il campo gara sarà il torrente Solano nel Comune di Castel San Niccolò. È la trentesima edizione della manifestazione che si svolge sotto l’egida della FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee) e che vedrà la partecipazione di numerosi  team provenienti da vari paesi europei, oltre alla Nazionale Italiana che, nelle acque casentinesi, difenderà il prestigioso titolo iridato conquistato nel 2023 in Croazia.

L’iniziativa è stata presentata nella sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati alla presenza del presidente Eugenio Giani, del consigliere regionale Vincenzo Ceccarelli e degli organizzatori.

“La Toscana ha sempre avuto nella pesca sportiva grandi risultati sia a livello agonistico che come realtà organizzatrice" ha esordito Giani. 
"Questa volta - ha proseguito- ospitiamo il campionato mondiale di pesca alla trota, un evento di grande importanza per una disciplina che è seguitissima. A questa manifestazione il Casentino abbinerà il suo scenario naturale, le sue attrattive culturali e storiche. Sarà quindi una grande occasione di sport ma anche di valorizzazione di questa terra". 

“Un campionato del mondo – ha commentato Vincenzo Ceccarelli - è sempre un appuntamento importante. Questa competizione avrà un valore in più: si svolgerà in un ambiente incontaminato e in una valle bellissima. Chi verrà non solo apprezzerà la qualità delle acque e del pescato ma anche ciò che sta intorno.
Vorrei ringraziare davvero tutti quelli che hanno lavorato per ottenere questo appuntamento: questa manifestazione è un premio per loro e per tutti noi”.

Alla presentazione erano presenti anche Antonio Fusconi, Presidente nazionale Pesca di Superficie Fipsas, Massimo Mecatti Presidente Fipsas Toscana, Francesco Ruscelli Presidente Fipsas Arezzo e Nicola Venturini Presidente Società Pescatori Casentinesi Fipsas. 

La Asd Pescatori Casentinesi, che organizza l’evento, conta oltre 200 iscritti tra cui oltre 40 agonisti ed è impegnata sia nel settore sportivo che nella gestione della zona di pesca a regolamento specifico Capodarno, supportando il Comune di Pratovecchio Stia nelle attività di ripopolamento, vigilanza e manutenzione delle sponde oltre alle numerose attività di educazione ambientale con gli alunni delle scuole.

Lascia un commento
stai rispondendo a