OK!Mugello

POLIS è arrivato anche all'ufficio postale di Barberino di Mugello

Il progetto ideato da Poste Italiane per rendere gli Uffici Postali la Casa dei servizi digitali,  nei comuni con meno di 15mila abitanti.

  • 354
Nuovo ufficio Nuovo ufficio © NN
Font +:
Stampa Commenta

È arrivato anche nell’Ufficio Postale di Barberino di Mugello Polis, il progetto ideato da Poste Italiane per rendere gli Uffici Postali la Casa dei servizi digitali,  nei comuni con meno di 15mila abitanti. Gli interventi di ristrutturazione effettuati nella sede di via della Lora 7, infatti, hanno consentito una completa ripavimentazione e tinteggiatura nella sala al pubblico e front office, sostituzione banconi con implementazione penisola ergonomica e sportello relazione con ripannellatura arredi non sostituiti. Inoltre è disponibile un nuovo totem e vetrina digitale con una parziale sostituzione degli arredi nella sala al pubblico.

I cambiamenti vengono raccontati dalla neodirettrice dell’Ufficio postale,  Isabella Rossi: “Clima confortevole, ambiente totalmente rinnovato, semplificazione della vita dei cittadini che risparmiano tempo anche in termini di movimento. Siamo in grado di fornire al cliente un servizio più completo che oltrepassa quelli strettamente “postali”. La principale comodità riguarda soprattutto la vicinanza offerta ai clienti, che in certe zone, meno a contatto con la città e con molti servizi, come quella di Barberino, permette al cittadino di non ricorrere a spostamenti gravosi in termini di tempi e mezzi.

Tra i servizi più richiesti certamente i Certificati INPS, in particolar modo OBIS M per finanziamenti e Certificazione Unica per la dichiarazione dei redditi.

Grazie a Polis saranno disponibili anche i servizi INPS per i pensionati che potranno richiedere il cedolino della pensione, la certificazione unica e il modello “OBIS M” che riassume i dati informativi relativi all’assegno pensionistico e i servizi “Atti di Volontaria Giurisdizione” con la possibilità di presentare le istanze di “Nomina Amministratore di Sostegno” e “Rendicontazione Stato Patrimoniale Assistito”, secondo quanto contenuto nella convenzione firmata fra il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, il Ministero della Giustizia e Poste Italiane, quale soggetto attuatore.

Lascia un commento
stai rispondendo a