OK!Mugello

Gruppo Ora! Barberino. "Sara di Mario e Sarà Barberino, da che parte stanno?"

È dura per noi capire il posizionamento politico dei nostri avversari. Le sigle di partito che compongono...

  • 151
La sede ristrutturata La sede ristrutturata © Ora Barberino
Font +:
Stampa Commenta

Il gruppo Ora! Barberino solleva interrogativi riguardo al posizionamento politico dei loro avversari, sottolineando come le sigle di partito che compongono la lista Sarà Barberino presentino una serie di conflitti di contenuto difficilmente spiegabili.

Secondo Ora! Barberino, lo slogan implicito della coalizione avversaria sembra essere: "La pensiamo in qualsiasi modo basta che ci votiate". Questo il comunicato diffuso dal gruppo:

È dura per noi capire il posizionamento politico dei nostri avversari. Le sigle di partito che compongono la lista sarà Barberino hanno una serie di conflitti di contenuto difficilmente spiegabili. Sembra che lo slogan sotto testo della loro coalizione sia:

" La pensiamo in qualsiasi modo basta che ci votiate"

Hanno stretto un accordo con Italia viva ma si fanno fotografare davanti alla raccolta firme della CGIL contro il Jobs act ed il ripristino dell' art 18 (cortocircuito).

Sono strenui sostenitori della Multiutility quotata in borsa ma imbarcano sinistra italiana - verdi senza consultare gli iscritti e la base del partito , notoriamente contraria a questo progetto e da sempre attiva in Ora! Barberino.

Hanno fatto sfilate e foto davanti alla ex gkn senza mai mettere piede ad un'assemblea o ad una manifestazione degli operai in lotta e si fanno sponsorizzare dal presidente Giani che da ieri ha la sede della regione occupata dai lavoratori che attendono venga presa in considerazione la proposta di legge regionale per la reindustralizzazione.

Si dicono per la sanità pubblica ma non muovono un dito per la difesa dei presidi territoriali.

INSOMMA, DA CHE PARTE STATE?

I cittadini elettori hanno diritto di saperlo perché dopo il voto queste contraddizioni esploderanno e sarà dura per loro governare con queste incoerenze e per noi cittadini avere una guida pacifica ed unita nei contenuti.

Anche per questo ora è il momento di cambiare e votare per Ora! Barberino e per Paola Nardi sindaca.

Da sempre dalla stessa parte su lavoro, servizi pubblici e diritti, con chiarezza e sincerità."

Lascia un commento
stai rispondendo a