OK!Mugello

Officina Vicchio 19 - Multiutility “ve l’avevamo detto”.

E' ancora scontro sulla multiutility

Abbonati subito
  • 1
  • 227
Locandina Locandina © NN
Font +:
Stampa Commenta

Il tema Multiutility è ancora terreno di scontro tra maggioranza e ipposizioni all'interno dei vari Consigli Comunali, ma sembra anche all'interno del PD dove l'influenza delle correnti si fa sentire e chissà che qualche sorpresa ci riserverà in vista delle Amministrative della prossima primavera. Sul tema mutiutlity, pubblichiamo una nota di Officina Vicchio 19

Passare dalla Cassandra di turno non è certo una consolazione, specie se si parla di settori così importanti, ma ancora una volta possiamo dire “ve l’avevamo detto”. Da diversi giorni ci sono fibrillazioni nel PD toscano dopo le prime perplessità del segretario regionale Fossi sulla quotazione in borsa della futura Multiutility e il dietrofront dei sindaci delle capofila Firenze, Prato e Empoli. Una posizione di contrarietà che Officina Vicchio 19 e tutte le altre formazioni di opposizione di sinistra mugellane sostengono sin dall' inizio della proposta di mettere i servizi per i cittadini nella roulette russa del mercato azionario, con rischi di aumenti incontrollati palesi. Non solo, avevano sollevato paure anche sui rapporti di forza che avrebbero visto il nostro comune soccombere contro ai giganti fiorentini e pratesi, rapporti di forza esplicitati già in questa riunione a inviti della quale si lamentano i nostri amministratori.

Dai media scopriamo l'esistenza di una lettera indirizzata dagli amministratori, tra cui anche il sindaco di Vicchio, ai propri rappresentanti regionali dem ma nell'articolo si fa riferimento a un generico "occhio di riguardo alla quotazione". 

Che significa questa criptica frase? Per correttezza di informazione forse sarebbe stato opportuno pubblicarne almeno uno stralcio.

Perché i nostri amministratori mugellani, divisi ancora in fazioni bonacciniane e schleiniane con qualche caso di ambiguità come dalle nostre parti, non prendono coraggio e dichiarano a chiare lettere se siano favorevoli o contrari alla quotazione in borsa della Multiutility? Ricordiamo che la maggioranza, nel consiglio del nostro comune, emendò la proposta sulla Multiutility inserendo un paragrafo nel quale timidamente lasciava intendere quanto meno una criticità (se non una contrarietà) alla quotazione in borsa.

PD e vostro sindaco, la pensate ancora come in Consiglio?

Questa nebulosità sembra essere una posizione di comodo per arrivare senza patemi alle prossime amministrative, nascondendo agli elettori le proprie reali intenzioni in merito, una nube tossica.

Officina Vicchio 19 

Lascia un commento
stai rispondendo a

Commenti 1
  • CittadinoAttendo

    A fronte di una quotazione controllata dalla Consob per attività sotto il controllo anche tariffario dell’Authority, i contrari all’operazione dovrebbero avere la grazia di fare nomi e cognomi di chi metterebbe i soldi per gli ineludibili investimenti nei servizi. E non ciancino di bond o crowdfunding ché servono piani industriali credibili e liberi dalle logiche folli e isteriche della politica locale. Io non investirei neanche un tallero bucato in un servizio locale che non abbia garanzie e autonomie gestionali. Il controllo deve restare pubblico ma l’operatività no.

    rispondi a CittadinoAttendo
    ven 22 settembre 2023 02:05