OK!Mugello

SiAmo Marradi denuncia: ‘Tasse più alte e tasso di decrescita da Record’

L’analisi sull’addizionale irpef e i pagamenti dei cittadini

  • 265
Raffaella Ridolfi Raffaella Ridolfi © SiAmo Marradi
Font +:
Stampa Commenta

L’analisi del gruppo SiAmo Marradi è impietosa:

Comune di Marradi: la triste realtà dei dati richiede un vero cambio di passo

Il Comune di Marradi, che si avvia alle elezioni del Sindaco e del Consiglio Comunale nella primavera del 2023, continua ad essere per reddito pro capite uno dei più poveri della intera Regione e nessun cenno di ripresa od inversione di tendenza è in atto. In questa situazione di declino acclarato noi continuiamo in modo puntiglioso a combattere la cultura della rassegnazione ad una qualità della vita in regresso e ad offrire il nostro impegno per tentare una svolta che faccia uscire il Comune dalle secche della marginalità economica e sociale in cui versa al di là delle belle speranze e delle fatue apparenze la verità certificata è il bilancio in deficit, servizi: scuola, sanità e trasporti quantitativamente e qualitativamente molto lontani dagli standard di cui godono i cittadini di altre realtà dell’Unione dei Comuni e della Città Metropolitana, ma tasse e tariffe complessivamente molto più alte.

E’ tempo di analisi obbiettive e noi iniziamo questo percorso sulla base dei dati ufficiali:

Impietosamente il pagamento dell’addizionale comunale all’IRPEF, una tassa istituita da ogni singolo comune che stabilisce l’aliquota e l’eventuale soglia di esenzione nei limiti fissati dalla legge statale, fa giustizia della propaganda e delle chiacchere e mette a nudo i numeri di come i Sindaci hanno deciso di tassare i cittadini.

I dati del Ministero dell’Economia e delle Finanze ci dicono che Marradi è il Comune maglia nera di tutti i Comuni del Mugello e dell’Alto Mugello.

Esaminando infatti, come ha fatto Claudio Scarpelli, già sindaco di Firenzuola, il reddito annuo lordo di 25.000 euro. Ci accorgiamo che i lavoratori marradesi hanno pagato negli ultimi 10 anni 2350 euro contro i 2225 dei palazzuolesi ed i 1625 dei firenzuolini, e le fasce più deboli, i pensionati con reddito di 10.000 euro hanno pagato 940 euro a Marradi, 890 a Palazzuolo Sul Senio e 0 a Firenzuola (che ha deciso l’esenzione totale).

Il Comune di Marradi negli ultimi dieci anni ha subito il calo demografico più consistente fra tutti i Comuni dell’Alto Mugello – 2,3 % rispetto al -1,5% di Firenzuola ed al -0,4% di Palazzuolo Sul Senio.

L’esodo di famiglie, e soprattutto giovani per mancanza di prospettive occupazionali certe e solide ha ridotto il numero dei residenti abbondantemente sotto la soglia dei 3.000 abitanti così che anche il Consiglio Comunale nella sua composizione retrocede a sette consiglieri di maggioranza e tre di minoranza e gli assessori a due.

Raffaella Ridolfi

Capogruppo in Consiglio Comunale

Lascia un commento
stai rispondendo a