OK!Mugello

Giardino mediceo di Pratolino - Partono i lavori per la messa in sicurezza di un muro perimetrale e un intervento di riqualificazione forestale

La seconda decisione presa sul Parco permetterà di beneficiare di un intervento a costo zero di recupero e manutenzione...

  • 117
Il parco di Villa Demidoff Il parco di Villa Demidoff © NN
Font +:
Stampa Commenta

Due proposte della consigliera metropolitana con delega ad Ambiente, parchi e aree protette sono state approvate all'unanimità nell'ultimo Consiglio metropolitano. Entrambe riguardavano il Giardino mediceo di Pratolino, patrimonio dell'umanità Unesco, sito nel Comune di Vaglia. La prima decisione riguarda il finanziamento, per circa 290.000 euro, dei lavori di messa in sicurezza di una porzione importante del muro monumentale e perimetrale del Parco, danneggiato a metà marzo dalla caduta di un albero di quercia, con conseguente crollo del muro all'altezza della strada pedonale di via delle serre. La fine dell'intervento di ripristino è prevista per la seconda metà di luglio.

La seconda decisione presa sul Parco permetterà di beneficiare di un intervento a costo zero di recupero e manutenzione di un'area umida, presso il lago superiore del parco, grazie a una convenzione tra la Città Metropolitana di Firenze e la società AzzeroCO2 per l'adesione alla campagna nazionale "Mosaico Verde".
AzzeroCO2 è una società a responsabilità limitata, costituita da Legambiente e Kyoto Club, che offre ad aziende ed Enti pubblici la possibilità di contribuire attivamente alla prevenzione delle conseguenze dell'emergenza climatica, come l'innalzamento delle temperature e precipitazioni più intense o frequenti, attraverso progetti mirati e concordati.

Grazie al progetto "Mosaico Verde", la Città Metropolitana di Firenze beneficerà di un intervento gratuito di riqualificazione attraverso un'azione di rimboschimento con specie arboree autoctone, la manutenzione e il recupero della vegetazione del lago superiore del Parco Mediceo di Pratolino.
In particolare, è prevista la messa a dimora di circa cinquanta piante di 160-200 cm di altezza e la realizzazione di una siepe di alloro di circa duecento piante, creando così una barriera naturale idonea alla conservazione e allo sviluppo del sottobosco, oltre all'ampliamento dell'impianto di irrigazione.
L'intervento di riqualificazione forestale verrà eseguito entro la fine del 2024, con un costo stimato di 10.000 euro, completamente a carico di AzzeroCO2.


Approvati i due progetti nell'ultimo Consiglio metropolitano
Due proposte della consigliera metropolitana con delega ad Ambiente, parchi e aree protette sono state approvate all'unanimità nell'ultimo Consiglio metropolitano. Entrambe riguardavano il Giardino mediceo di Pratolino, patrimonio dell'umanità Unesco, sito nel Comune di Vaglia.

La prima decisione riguarda il finanziamento, per circa 290.000 euro, dei lavori di messa in sicurezza di una porzione importante del muro monumentale e perimetrale del Parco, danneggiato a metà marzo dalla caduta di un albero di quercia, con conseguente crollo del muro all'altezza della strada pedonale di via delle serre. La fine dell'intervento di ripristino è prevista per la seconda metà di luglio.

La seconda decisione presa sul Parco permetterà di beneficiare di un intervento a costo zero di recupero e manutenzione di un'area umida, presso il lago superiore del parco, grazie a una convenzione tra la Città Metropolitana di Firenze e la società AzzeroCO2 per l'adesione alla campagna nazionale "Mosaico Verde".
AzzeroCO2 è una società a responsabilità limitata, costituita da Legambiente e Kyoto Club, che offre ad aziende ed Enti pubblici la possibilità di contribuire attivamente alla prevenzione delle conseguenze dell'emergenza climatica, come l'innalzamento delle temperature e precipitazioni più intense o frequenti, attraverso progetti mirati e concordati.

Grazie al progetto "Mosaico Verde", la Città Metropolitana di Firenze beneficerà di un intervento gratuito di riqualificazione attraverso un'azione di rimboschimento con specie arboree autoctone, la manutenzione e il recupero della vegetazione del lago superiore del Parco Mediceo di Pratolino.
In particolare, è prevista la messa a dimora di circa cinquanta piante di 160-200 cm di altezza e la realizzazione di una siepe di alloro di circa duecento piante, creando così una barriera naturale idonea alla conservazione e allo sviluppo del sottobosco, oltre all'ampliamento dell'impianto di irrigazione.
L'intervento di riqualificazione forestale verrà eseguito entro la fine del 2024, con un costo stimato di 10.000 euro, completamente a carico di AzzeroCO2.

Lascia un commento
stai rispondendo a