OK!Mugello

Caos sulla linea Faentina. Giannelli denuncia la situazione e chiede provvedimenti

"Al danno, poi, si aggiunge la beffa" - attacca ancora Giannelli - se si pensa che per il secondo mese consecutivo...

  • 118
Giannelli Giannelli © Giannelli
Font +:
Stampa Commenta

La situazione della linea ferroviaria Faentina continua a peggiorare, con l'inizio della settimana caratterizzato da ritardi e cancellazioni a causa di un guasto tecnico a Vaglia. Giampaolo Giannelli, esponente della Lega e candidato nella lista di centrodestra che sostiene Emanuele Camilletti alla carica di sindaco di Scarperia e San Piero, ha espresso delle critiche verso la gestione del servizio ferroviario. Ecco il comunicato diffuso dal candidato:

"E' assolutamente inconcepbile la situazione della Faentina; la settimana si apre con l'ennesimo caos, con ritardi e cancellazioni a seguito di un guasto tecnico a Vaglia. Quello che è grave è che non ci sono prospettive di soluzione dei problemi, da parte della triade regione Toscaa - RFi - Trenitalia, salvo promesse fumose e inutili cabine di regia. Una vergogan senza fine- " Queste le accorate dichiarazioni di Giampaolo Giannelli, esponente della lega e candidato nella lista di centrodestra che sostiene alla carica di sindaco Emanuele Camilletti a Scarperia San Piero.

"Al danno, poi, si aggiunge la beffa" - attacca ancora Giannelli - se si pensa che per il secondo mese consecutivo, l'indice di affidabilità dei treni, per tutti i treni regionali, è rimasto sopra la soglia del 98% previsto per il 2024. Un indice chiaramente con parametri non rispondenti al vero, se si considera quello che accade ogni giorno sulle tratte regionali, dove ritardi e cancellazioni sono all'ordine del giorno."

"Occorre assolutamente - conclude Giannelli - cambiare i parametri dell'indice di affidabilità. Inoltre la regione Toscana si deve svegliare, applicando le penai previste dal contratto di servizio. Perchè solo così potremo sperare di avere un cambio di rotta da parte di Trenitalai. Senza se, senza ma."

Lascia un commento
stai rispondendo a