OK!Mugello

Claudio Ticci assolto dal reato di diffamazione presentato dal Sindaco Omoboni

Dopo quattro anni finalmente Ticci tira un sospiro di sollievo riguardo alla libertà di esprimere una opinione

  • 1369
Claudio Ticci assolto Claudio Ticci assolto © OKmugello
Font +:
Stampa Commenta

Nell'Ottobre del 2018 il Sindaco Paolo Omoboni presentò una querela denuncia verso Claudio Ticci (all'epoca semplice cittadino) che si era lamentato della giunta Omoboni.

Claudio Ticci, come molti altri liberi cittadini, aveva diffuso la propria opinione sui social network riguardo alle "strane" faccende sulla questione Nidi comunali. In particolare uno, interessava una famiglia dello Sprar che prima si era vista escludere la figlia (già da 1anno inserita nel percorso didattico) dal Nido per mancanza di Residenza nel comune di Borgo, poi successivamente la vedeva giustamente reintegrata ma senza che quel requisito fosse sanato. Tali requisiti, così discriminanti secondo Ticci, erano stati decisi tramite delibera di giunta anche per i bambini già frequentanti. E quindi se per qualcuno era stato "sanato" riguardo al NON possesso di un requisito fondamentale/essenziale per tanti non era stato adottato lo stesso metodo.

L'aspra critica politica era improntata su questo poiché il sindaco andava lamentandosi delle disparità di trattamento in mense di altri comuni del nord Italia. A seguito della sentenza, Claudio Ticci, ha diffuso sempre sui canali social (Facebook), la sua riflessione su tale questione che riportiamo di seguito:

IL SINDACO OMOBONI PERDE LA CAUSA, IO HO VINTO

ASSOLTO. Ha vinto la verità e HO VINTO IO

La vita ha un suo strano equilibrio perché ti restituisce sempre quello che altri hanno provato a toglierti.

Fin dal giorno della mia nomina in Consiglio mi sono sempre detto che avrei dovuto trovare la forza dentro di me per resistere a tutti gli attacchi personali, alle provocazioni e alle strumentalizzazioni politiche create ad hoc.

Ho sempre pensato che tutto ciò venisse costruito perché poi qualcuno avesse paura di me narrandomi come un “pericolo”. Ma sono anche uno che ci mette sempre la faccia e dice sempre quello che pensa a costo di andare controcorrente.

Ma del resto come si può aver paura di esprimere la propria opinione?

Così un giorno, per delle critiche a lui e al suo operato come cittadino, mi è arrivata una denuncia penale presentata dal nostro Sindaco Paolo Omoboni.

Mi spiace oggi deludere qualcuno, ma pochi giorni fa, a distanza di anni, dopo interrogatori e udienze, sono stato ASSOLTO.

Il tema è che NON mi sono mai sentito colpevole di dire e supportare quello che penso.

Ho dovuto sopportare in questi anni molte ingiustizie passando attraverso veri e propri processi politici e mediatici.

Tutto ciò non ha fatto altro che rafforzarmi, facendomi diventare consapevole e sicuro di essere dalla parte giusta; dalla parte della verità.

E non ho mai mollato un secondo, ho sempre avuto fiducia che la verità sarebbe emersa. E oggi la VERITÀ ha vinto e HO VINTO IO.

SONO STATO ASSOLTO, ALTRI HANNO PERSO.

IO HO VINTO!

<<Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci!>> M.Gandhi

Claudio Ticci

 

Lascia un commento
stai rispondendo a