OK!Mugello

Centro destra unito Marradi. "Palazzuolo sceglie il buon governo con Paola Cavini, un voto per la competenza e l'efficienza"

Per noi il Buon Governo è la ragione stessa del fare politica. Una politica del fare, che vuole dare risposte ai reali...

  • 164
I loghi del gruppo "Fratelli d'Italia e Forza Italia" I loghi del gruppo "Fratelli d'Italia e Forza Italia" © Centro destra unito Marradi
Font +:
Stampa Commenta

A Palazzuolo, le elezioni comunali si avvicinano e la scelta del nuovo Sindaco è prossima. In questo scenario, il gruppo "Fratelli d'Italia e Forza Italia" diffondono il seguente comunicato a sostegno della candidatura di Paola Cavini e della sua lista civica, descrivendo la lista "Palazzuolo Rinasce" l'unica vera alternativa al malgoverno dell'attuale amministrazione.

A seguire il comunicato diffuso:
 

Per noi il Buon Governo è la ragione stessa del fare politica. Una politica del fare, che vuole dare risposte ai reali bisogni dei cittadini, alla cura e all’assistenza degli stessi, alla cura della cosa pubblica e dei nostri paesi, con un occhio sempre vigile sull’opportunità e l’oculatezza delle spese nel momento in cui si gestiscono soldi pubblici, frutto del lavoro dei cittadini. In questa ottica a Palazzuolo, oggi più che mai, pensiamo che il popolo del Centro destra abbia la possibilità di investire bene il proprio voto scegliendo di votare per Paola Cavini e la sua lista civica.

Per prima cosa perché Paola Cavini non è una sprovveduta che andrà a ricoprire un seggio in Consiglio comunale, ma avendo già fatto il Sindaco ed essendo Palazzuolese doc, conosce perfettamente la macchina comunale e le reali esigenze del proprio paese. La sua lista, veramente civica, espressione di libertà e moderazione, poi esprime tante competenze di un livello ottimo. In secondo luogo, un voto per Paola Cavini manda un segnale chiaro e forte di condanna alle inefficienze create da chi gestisce la cosa pubblica.

Gli scranni da Sindaco non devono essere utilizzati come paracadute per chi ha dimostrato i propri limiti gestionali. In tempi di vacche magre il PD sceglie di colonizzare luoghi e muove pedine, in sfregio anche alle più elementari regole politiche del tipo: Sindaco che vince non si cambia, come se la politica fosse qualcosa di avulso dai bisogni e dalle aspettative delle persone, ma una semplice scacchiera per mantenere intatti gli alfieri del potere consolidato.

Il nostro invito va quindi a tutti i palazzuolesi liberi da logiche partitiche sterili, o da retaggi meramente storici e del tutto desueti, che nulla hanno a che fare con il Buon governo di un territorio e di una comunità, a valutare e scegliere con consapevolezza Paola Cavini come Sindaco di Palazzuolo.

Lascia un commento
stai rispondendo a