OK!Mugello

Diario della quarantena. Da una maestra mugellana per i bambini, scaricalo qui

L'iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Comune. L'invito a donare per l'emergenza Covid

  • 1412
Diario della Quarantena Diario della Quarantena © N.c.
Font +:
Stampa Commenta

Il diario della Quarantena, pensato per i bambini e che ha ottenuto il patrocinio del Comune, si può scaricare gratuitamente. L'invito, però, è a donare sul conto corrente del Comune attivato per l'emergenza Covid. Iban: IT51 N030 6937 7511 0000 0300 018 . Ma ecco la presentazione di questa bella iniziativa:

Mi chiamo Francesca Tassi, mamma single e insegnante di Scuola Primaria; durante la quarantena ho imparato un modo diverso di fare scuola, ma non ho smesso di pensare in modo molto pratico ai bambini. Mi sono chiesta come si sentissero e a cosa stessero pensando in mezzo a tanti cambiamenti, alle lezioni da seguire in video, con gli amici lontani anche nel giorno del proprio compleanno, con gli allenamenti o le prove dei saggi sospese, sentendosi dire tanti "non si può fare", senza avere prospettive certe, con il loro radar sintonizzato sui segnali di preoccupazione dei genitori...

Ho sentito forte la responsabilità di noi adulti nel farci carico anche della loro capacità di resistere e reagire ad un periodo tanto difficile.

E ho provato gratitudine per la possibilità che ho di poter continuare a lavorare da casa, gratitudine che mi imponeva in un certo senso di restituire alla società quello che mi veniva offerto.

Questo diario non è un progetto nato dalla testa; è un mix di emozioni e sensazioni che ad un tratto ha preso corpo. E' cosi', tra una pausa e l'altra nei preparativi delle videolezioni, tra un webinar per imparare a fare la info-maestra con tempi da record olimpionico e una riunione collegiale a distanza, che ha preso forma l'idea del diario: un modo per far sostare i bambini (e noi con loro) nella riflessione di come sono adesso le giornate, per scoprire cosa di bello e positivo hanno ancora da offrirci, un diario senza grandi pretese se non quella di poterci arricchire anche attraverso un'esperienza difficile se cerchiamo di guardarla con curiosità e stupore, invece che con paura.

Come spesso accade, ad un'idea se ne associa un'altra, quella che il dono del diario possa essere anche un modo per raccogliere donazioni a favore di chi in questo periodo è più in difficoltà di altri; ho quindi cercato un contatto con il Comune nella persona dell'Assessore Becchi, che ha prontamente risposto.

Infine le idee sono lievito, per cui dall'idea del diario personale di ciascun bambino, per ampliamento, è nata quella di un diario collettivo, una video raccolta delle pagine che i bambini vorranno condividere, e che potrà testimoniare la visione infantile di questo periodo storico.

Più che un progetto, definirei questa iniziativa un'idea in cammino, che potrebbe estendersi a "bambini di ogni età "... e visto che per adesso, noi non possiamo viaggiare molto, vale la pena che almeno le idee possano circolare, incontrarsi, mescolarsi, potenziarsi... e magari prendere il volo! Mi auguro che in ogni settore fioriscano idee vagabonde, che ne incontrino altre e che insieme crescano: noi dovremo stare ancora un po' imbrigliati, l'importante è che mettano le ali le idee di tutti... ne avremo davvero bisogno!

Quindi chiunque voglia aggiungere la propria idea o collaborazione a questa piccola iniziativa, sarà il/la benvenuto/a e potrà contattarmi a [email protected]

Puoi scegliere tra la versione editabile e quella stampabile; scarica gratuitamente il diario!

Clicca qui per la versione pdf stampabile

Clicca qui per la versione docx stampabile

Francesca Tassi

Lascia un commento
stai rispondendo a