OK!Mugello

Appennino Bike Tour: Inaugurazione della ciclovia dell'Appennino

Dalla Liguria alla Sicilia passando per il Mugello con il percorso più lungo del paese, 3.100 km di itinerario, 1.584 segnali installati e 44 tappe

  • 228
Ciclovia Ciclovia © appenninobiketour
Font +:
Stampa Commenta

Al via da Altare, in provincia di Savona, le inaugurazioni della segnaletica di Appennino Bike Tour, la ciclovia dell'Appennino, la più grande direttrice di mobilità sostenibile del Paese. Lungo i 3.100 km di percorso, che uniscono la Liguria alla Sicilia, sono stati installati 1584 segnali urbani ed extraurbani in 14 regioni e 300 comuni, rendendo la ciclovia facilmente riconoscibile grazie al simbolo della bicicletta su sfondo blu con la scritta Appennino Bike Tour. Tra i territori protagonisti di questa ciclovia c'è anche il Mugello: la tappa n. 10 inizia a Barberino di Mugello e arriva fino a Pratovecchio Stia, passando attraverso la piana del Mugello e attraversando il lungo lago di Bilancino, il Trebbio, Borgo San Lorenzo, Vicchio, Dicomano e poi da Londa verso il Casentino.

Il primo evento inaugurale avrà luogo sabato 22 giugno, alle 9.45 alla Bocchetta di Altare, con lo scoprimento del primo segnale della ciclovia. La cerimonia sarà seguita dalla parata del cicloturista, dalla consegna ufficiale del timbro e da una pedalata attraverso le bellezze di Altare fino a Cascina Miera, nella Riserva Naturale dell'Adelasia. Questo tour proseguirà fino al 10 agosto con eventi in ognuna delle 44 tappe, coinvolgendo centinaia di istituzioni locali e nazionali, e sarà l'occasione per illustrare il Piano Nazionale di Sviluppo Sostenibile dell'Appennino, mirato a strutturare una governance per le aree interne d'Italia.

Il percorso, premiato con una menzione speciale dalla giuria dell'Oscar Italiano del Cicloturismo, è stato completamente attrezzato con stazioni di ricarica e assistenza per e-bike, grazie a Legambiente e Misura, con una stazione ogni settanta chilometri. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha finanziato e sostenuto il progetto, sottolinea l'importanza di questa opera per i piccoli comuni d'Italia. Il Vice-Ministro Galeazzo Bignami ha espresso orgoglio per il successo del progetto, evidenziando il monitoraggio continuo della segnaletica e la valutazione di nuove progettualità.

Enrico Della Torre, Direttore Generale di Vivi Appennino, ha commentato positivamente l'installazione della segnaletica, considerandola un punto di partenza per lo sviluppo dei territori attraversati. Roberto Traversi, ex Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture, ha ribadito l'importanza del progetto per riscoprire territori ed economie locali. Sebastiano Venneri di Legambiente Turismo ha enfatizzato le opportunità di sviluppo per i luoghi attraversati dalla ciclovia, che vedono la nascita di nuove strutture turistiche e servizi legati al cicloturismo.

Giancarlo Tonelli, Direttore Generale di Confcommercio Ascom Bologna, ha evidenziato come il progetto possa fare da volano per lo sviluppo sostenibile delle aree interne e montane, beneficiando le attività economiche locali. Le aziende Asso srl e Sirol srl, che hanno realizzato l'installazione della segnaletica, hanno sottolineato l'efficienza del lavoro svolto su tutto il territorio italiano.

Misura continua a sostenere lo sviluppo della ciclovia, installando nuove postazioni ciclo-officina e ricarica e-bike lungo le tratte più lunghe. Grazie alla collaborazione con Decathlon, sarà possibile noleggiare biciclette e ricevere assistenza in tutta Italia, ampliando l'offerta di servizi per i cicloturisti.

Durante gli eventi inaugurali sarà distribuito il primo timbro del Passport Appennino Bike Tour ai sindaci di ogni tappa. La rete di timbro sarà ampliata coinvolgendo gli operatori bike friendly presenti nel raggio di 15 km dal percorso. Il tracciato della ciclovia attraversa numerosi parchi nazionali e regionali, offrendo ai cicloturisti un patrimonio di biodiversità unico al mondo. Le informazioni dettagliate saranno disponibili sull'App Ciclo Appennino e negli infopoint situati nei parchi attraversati.

Il programma generale degli eventi, patrocinato dal Senato della Repubblica, dalla Camera dei Deputati e da varie associazioni nazionali, è disponibile online. Gli appuntamenti inaugurali sono sostenuti da diverse istituzioni e aziende, rendendo l'Appennino Bike Tour un esempio virtuoso di collaborazione per lo sviluppo del cicloturismo in Italia.

Lascia un commento
stai rispondendo a