Pubblicità

All’Istituto Giotto Ulivi negli ultimi tre giorni (da giovedì 10 a Sabato 12 gennaio) si sono gettate le basi per mettere in campo un cambiamento reale nel processo di Istruzione/Formazione/Lavoro e Programmazione e Valorizzazione del Territorio.

Il Progetto di formazione del “Manager di filiera” – proposto dal Polo Tecnico Professionale “Agribusiness Mugello” – rivolto a circa 100 studenti è entrato nella prima fase operativa: 3 giorni di attività formativa full-time, dalle 8 del mattino alle 4 del pomeriggio, lezioni interattive con due esperti, il Prof. Claudio Peri, Emerito dell’Università di Milano in Tecnologie Alimentari e Direttore del Corso di specializzazione in “Sistemi di Qualità” , docente del corso di “Sistemi Integrati di Gestione per la Qualità nelle filiere agro-alimentari”, e Accademico dei Georgofili che ha illustrato i processi utili alla costruzione di una filiera agroalimentare di successo. Sua figlia, la Dott.ssa Adele Peri, esperta di Comunicazione efficace e Coach in grandi aziende multinazionali, ha illustrato agli studenti e agli imprenditori l’importanza della Comunicazione Efficace non solo per costruire ambienti di lavoro creativi e produttivi, ma soprattutto per imparare a promuovere le ricchezze uniche di ogni azienda della filiera delle eccellenze del Mugello.

La componente innovativa di questo progetto è stata la presenza degli imprenditori di circa 25 aziende agrarie del comprensorio del Mugello che hanno guidato i gruppi di lavoro costruiti sulle principali filiere del latte e delle produzioni casearie, della carne, delle produzioni cerealicole dei grani antichi, dell’olio, del bosco e legno, dell’accoglienza turistica e della ristorazione.

Studenti e imprenditori, guidati dalle sollecitazioni degli esperti, si sono confrontati per analizzare i vari processi produttivi e commerciali evidenziandone punti di forza e criticità, minacce e opportunità.

Spesso gli stessi studenti, calandosi nella figura del MANAGER DI FILIERA  hanno suggerito agli imprenditori alcuni cambiamenti da adottare nelle procedure produttive e/o comunicative tenendo sempre presente il vero obiettivo del progetto: IMPARARE A FARE COMUNITA’, imparare a stare insieme per valorizzare oltre che le propria produzione anche la unicità di un territorio come quello del Mugello.

Questo è solo l’inizio: il progetto “Manager di filiera” continuerà nei prossimi mesi con l’attività di alternanza scuola/lavoro direttamente nelle aziende assegnate ai singoli studenti e qui vivendo in stretto contatto con la produzione, la gestione e la programmazione aziendale, impareranno dagli imprenditori e dai lavoratori. Poi anche i ragazzi  sapranno indicare strategie e scelte che potranno migliorare l’agribusiness del territorio.

Questo è un progetto “unico” nel campo della formazione: qui gli studenti sono preparati prima di tutto a riconoscersi Leader, ovvero a sapere porsi domande e provare a risolvere nel modo più efficace i problemi che ruotano intorno alle produzioni agro-alimentari dell’area.

Questi futuri “Manager di filiera” sono una vera opportunità per il futuro del territorio del Mugello perché stanno imparando che solo la costruzione di una vera “Comunità produttiva” sul territorio può dare un clima favorevole a Tutti.

Da oggi si sa in quale direzione andare – Comunità – Sviluppo delle attività di filiera – Cooperare per scrivere il marchio “Made in Mugello” – che studenti e imprenditori, Scuola e Istituzioni possano saper cogliere il vento che è stato offerto per dirigersi verso esperienze di alta qualità e innovazione agroalimentare coniugate alla diffusione della bellezza del paesaggio unico del Mugello… il clima sta cambiando!

Rossella Nutini

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.