SPF durante l’inverno: errore o necessità?

Quale SPF devi usare in inverno? E dovrei usarlo affatto? Questo problema è controverso perché le donne spesso sentono informazioni contrastanti.

In Vetrina
visibility282 - giovedì 14 gennaio 2021
di Redazione
Viso al sole in montagna
Viso al sole in montagna © n.c.

Alcuni esperti dicono che una crema SPF non è necessaria in inverno, mentre altri, al contrario, consigliano di utilizzare una crema SPF alta tutto l'anno. Chi ha ragione?

Ora che il freddo è diventato del tutto normale, potresti tendere a lasciare che sia più facile applicare i prodotti per la protezione solare. Che si tratti di una crema, una lozione, uno spray, un gel o un altro prodotto tipico che assorbe o riflette parte delle radiazioni ultraviolette del sole, questi prodotti ti aiutano a proteggerti dalle scottature in estate. Ma ecco la regola su cui insistono i dermatologi: hai assolutamente bisogno di protezione dal sole e nei mesi invernali e i prodotti SPF hanno un contributo estremamente importante.

Non lasciarti ingannare dal fatto che le temperature nei termometri sono diminuite molto. I raggi nocivi del sole sono altrettanto forti e dannosi, nonostante i valori indicati dal termometro, in particolare i raggi UVA, responsabili dell'invecchiamento della pelle. La radiazione UVA riesce a penetrare più in profondità nella pelle e contribuisce alla comparsa delle rughe e all'aumento del rischio di cancro della pelle. Quasi il 95% della radiazione UV a cui siamo esposti è UVA, quindi dobbiamo proteggere la nostra pelle.

Le persone hanno bisogno di una protezione solare più forte a causa della radiazione che si riflette nello strato di neve, ora forse anche più che in estate. Non dimentichiamo che molti di noi partecipano ad attività invernali in zone innevate (sci, snowboard). E quasi l'80% della radiazione UV viene riflessa dalla neve, mentre solo il 25% viene riflesso dalla sabbia, spiegano gli esperti di Sisley.

Prendi in considerazione la scelta di filtri UV fisici ed evita i filtri UV chimici

I filtri UV fisici deviano o bloccano i raggi nocivi del sole, mentre i filtri UV chimici assorbono i raggi del sole. Anche se i filtri fisici (che contengono ossido di zinco e biossido di titanio) sono più difficili da applicare, offrono la migliore protezione tutto l'anno. I dermatologi affermano che i filtri fisici forniscono una copertura migliore per uno spettro più ampio di raggi UV, rispetto ai filtri UV chimici, che di solito bloccano i raggi UVB o UVA. Inoltre, i filtri fisici funzionano per un periodo di tempo più lungo, offrendo una “copertura” più lunga e non richiedono riapplicazioni troppo spesso. Inoltre, i filtri fisici sono meno irritanti dei filtri chimici.

Attenzione al nemico della protezione solare: il sudore. Molti di noi credono che la semplice applicazione di prodotti SPF una volta al giorno al mattino sia sufficiente per fornire una buona copertura per tutto il giorno. Se sei all'aperto e vestito in modo folto, la tua pelle suderà e la crema SPF deve essere riapplicata durante il giorno, sottolineano i dermatologi. Assicurati di utilizzare una crema idratante con fattore di protezione solare (almeno SPF 30) e lascia che la crema sia completamente assorbita dalla pelle prima di uscire di casa.

Proteggi anche le labbra

Le labbra screpolate che soffrono di venti forti e freddi possono essere un dolore in più, ma puoi prevenire questi disagi applicando un balsamo labbra lenitivo con fattore di protezione solare. Puoi scegliere un prodotto senza parabeni e senza profumo.

Aumenta la tua protezione solare mangiando i cibi giusti. In generale, frutta e verdura sono alimenti ricchi di antiossidanti e ci aiutano a combattere i radicali liberi e i danni del sole.