OK!Mugello

I tuoi gioielli valgono molto più di quel che pensi

Abbonati subito
  • 158
Gioielli Gioielli © vaibhav nagare
Font +:
Stampa Commenta

Possedere dei gioielli vuol dire avere tra le mani un piccolo tesoro dal valore piuttosto notevole. Eppure, spesso vengono valutati solo per il peso dell’oro e non per l’effettiva qualità, la storia che portano o la firma di pregio.

Quest’ultimo caso è quello che si presenta nella maggior parte delle situazioni quando il proprietario desidera vendere i propri gioielli usati e si rivolge presso un compro oro per farseli valutare. Ecco, dietro alla parola valutazione si trovano tutta una serie di variabili che influiscono sulla cifra finale. Questa, infatti, potrebbe discostarsi anche di parecchie decine (se non centinaia) di euro dalla cifra di acquisto proposta dal commerciante al cliente.

Gioielli di valore? Sì, ma quanto?

Il valore dei gioielli preziosi viene calcolato tenendo conto di più fattori, che insieme contribuiscono a delineare il mercato dei gioielli. Il primo aspetto di cui si tiene conto è, infatti, la variabilità dei mercati, ossia quelli che stabiliscono la quotazione dell’oro usato. Questo valore, che segue le direttive della Borsa di Londra, può aumentare o diminuire nel tempo, in base a ragioni economiche, finanziarie e politiche.

I compro oro, pertanto, si basano sulla quotazione della Borsa di Londra per proporre il loro prezzo di acquisto ai clienti che vogliono vendere gioielli in oro o argento. Ma non tutti i compro oro lavorano allo stesso modo.

Alcuni negozianti calcolano il valore dei gioielli usati in base ai propri gusti soggettivi, altri in base alle tendenze di mercato, altri ancora si limitano a pesare gli oggetti in oro e fare il loro prezzo tenendo conto della quotazione, delle condizioni del gioiello e delle commissioni da applicare.

Chi ha intenzione di ricorrere alla vendita dei gioielli per ottenere un cospicuo corrispettivo in denaro, farebbe bene a rivolgersi solo ai commercianti che si distinguono per esperienza e professionalità. Con una veloce ricerca online, è possibile trovare le recensioni di chi ha già avuto questa esperienza di vendita di gioielli usati, in modo da farsi una prima idea sul commerciante più adatto a cui rivolgersi.

Fatta una prima cernita, si consiglia di telefonare ai compro oro selezionati e farsi dire per telefono la quotazione attuale dell’oro, ancor prima di mettersi in macchina o prendere un aereo per sottoporgli la propria collezione preziosa, come suggerisce Orolive.it, compro oro di Roma che non si sofferma sul semplice peso dell’oro (che comunque viene eseguito con strumenti all’avanguardia), ma che valuta i gioielli firmati e le pietre preziose tenendo conto del valore oltre il metallo.

Il valore dei gioielli: come calcolarlo senza perderci

Come accennato, sono molti i fattori che possono influenzare l’aumento di valore dei gioielli preziosi.

Il primo riguarda il metallo con cui sono realizzati e l’eventuale presenza di pietre preziose. Gioielli in oro, argento e platino aumentano di valore con il passare del tempo. Più anni di vita hanno alle spalle, più potrebbe essere alto il valore di questi gioielli, poiché acquisiscono rarità e bellezza, in alcuni casi. Inoltre, se ci sono delle pietre preziose incastonate, anche queste devono essere valutate. Alcuni compro oro, invece, le staccano e le ritornano al cliente quando acquistano il gioiello, senza valutare anche quelle. Per questo è importante rivolgersi a un compro oro che valuta anche le pietre preziose.

Un secondo aspetto interessa la qualità di un gioiello di artigianato, realizzato con un design che si distingue in termini di estetica e unicità. Questi gioielli possono diventare, nel tempo, dei pezzi da collezione il cui valore è ricercato e destinato ad aumentare, poiché rappresentano dei piccoli oggetti d’arte, soprattutto se a disegnarli sono stati degli artigiani-designer di fama nazionale o internazionale o se si tratta di pezzi unici o edizioni limitate. I requisiti di rarità e limitatezza, infatti, incidono molto sul valore dei gioielli.

A questo fattore si aggiunge anche quello della firma. Se il gioiello che si vuole vendere è firmato da un brand leader nella gioielleria di lusso, il compro oro non può non tenere conto della firma quando esegue la valutazione. I gioielli firmati non vengono valutati tutti allo stesso modo e, come nel caso delle pietre preziose, anche in questo caso bisogna affidarsi a professionisti che valutano anche la firma dei gioielli.

Hanno la loro parte di valutazione anche la storia e la provenienza che c’è dietro a un gioiello. Se è appartenuto a un personaggio storico o famoso o se è stato realizzato da un designer celebre, un determinato gioiello verrà apprezzato anche per il suo valore aggiunto.

Ma la valutazione dei gioielli deve rispondere anche alle tendenze di mercato dei gioielli e delle fluttuazioni nei prezzi dell’oro e delle pietre preziose, sia del nuovo che dell’usato. La domanda e l’offerta sono influenzate dai cambiamenti nelle preferenze dei consumatori o nei trend sullo stile e i periodi storici, dunque anche il valore dei gioielli ne risente, in positivo o in negativo.

Infine, se i gioielli da vendere sono corredati da certificazioni originali e documentazione varia che ne attestino l’autenticità e la tracciabilità dei metalli e delle pietre preziose, il loro valore complessivo aumenta.

È importante che il compro oro presso cui ci si rivolge per la vendita tenga in considerazione ognuno di questi fattori, così da evitare di ricevere una valutazione più bassa di quella a cui corrispondono realmente i propri gioielli.