Il Super green pass e il 'libera tutti'. Una lettera in redazione

Redazione Pensieri, parole e riflessioni ai tempi del Covid-19
visibility1692 - OkMugello - venerdì 14 gennaio 2022
green pass
green pass © n.c.

Da una nostra lettrice mugellana, che altre volte ha scritto alla nostra Redazione, riceviamo queste riflessione sullo strumento del Green Pass e sui comportamenti e le decisioni del Governo ora che, per fortuna, grazie ai vaccini e alle cure si è riusciti a limitare la letalità del virus:

Volevo domandare se qualcuno ha per caso notato l'impennata dei contagi. E riflettere sul fatto che, probabilmente, la misura "bomba libera tutti", legata al supergreen pass, ha pietosamente fallito. Per la precisione la misura "libera tutti i vaccinati e imprigiona i folli-fissati". Ma ai folli-fissati nessuno ci pensa. La gloriosa campagna per la riconquista della libertà, della vita normale e sicura, ha il suo prezzo. Ora come vediamo, va di nuovo tutto bene, i plurivaccinati tornano alla vita, stanno al sicuro, ogni cosa riapre, tutto come prima. Ecco, dando un'occhiatina in giro non sembra proprio così. La pandemia è ancora in atto spinta fortemente anche(soprattutto?) dai soggetti due-tre dosati che sono stati lasciati liberi di circolare spensieratamente e sono stati falsamente tranquillizzati dai decreti e da gran parte dei media circa il fatto di non correre, né far correre, pericoli. Poi se parliamo di efficacia del vaccino, grazie al cielo, è altra cosa. Funziona, salva. E le persone colpite dal virus, hanno quasi tutti sintomi ridicoli. Altra cosa per i folli-fissati. Ma fatti loro. Come per i fragili, i nonni, i tanti anziani o i soggetti con multipatologie che per due anni con sforzi immani e restrizioni varie, abbiamo protetto per dovere civico, morale e spinti da tanto amore. Ora se il tri-vaccinato infetta il parente vecchietto, a sua volta tri-dosato, non é più cosa condannabile. Anche perché, con lo schermo del vaccino, forse non si ammala in modo preoccupante e forse non muore. Forse.

Insomma si è fatto tutto ciò che si poteva. Ora chi ne ha licenza, anzi green-licenza, torni alla vita. Ma non voglio discutere nemmeno la scelta. L'etica è una cosa, la medicina un'altra. Il super-mega-iper-maxi green pass non è una misura medica. Penso si sia capito tutti. Liberate i poveri folli-fissati!

Perché se anche multi-dosati medici, politici e scienziati, dopo aver predicato (e si pensa seguito) comportamenti virtuosi e rispetto delle norme, si ammalano, vorrà pur dire che non è nell'umano potere, fermare la diffusione di un micro-diavolo e azzerare i contagi.

Il miracolo indispensabile è stato compiuto, ovvero quello di attenuarne, quasi annullarne, la nocività col vaccino e con le cure. Perché ghettizzare, crocifiggere e calpestare i diritti di chi si affidava fin dall'inizio solo alle seconde? Appurato che i folli-fissati non sono untori, direi di cercare di comprendere anche che non si possono forzare le convinzioni e le scelte della gente per quando discutibili, per noi immotivate, o irrazionali. Non so come spiegare. Per tanti non ha senso morire di fame in India quando si potrebbe ammazzare una bella mucca e sfamare la famiglia. O sembra inspiegabile che una religione vieti un panino al salame, specie a un bambino.

Dunque o il mondo è pieno di fissazioni e di folli che vanno re-indirizzati, uniformati e ri-educati al “giusto” pensiero, o è l'ora di rispettare finalmente il concetto di libertà e di tutela dei diritti di tutti.
Lettera firmata

 

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Emanuela ha scritto il 15 gennaio 2022 alle 00:05 :

    Non mi trova molto d'accordo questa signora io co 2 dosi ho contratto il virus e ho rischiato il ricovero in ospedale mi è stato detto più volte da sipersone competenti che se non avessi avuto i vaccini bo chissà penso che si fa molto puzzo con questi vaccini ma le statistiche dicono che chi intasa le terapie intensive sono propio cloro che non hanno il vaccino quando hanno vaccinato e sono vaccinati con vaccini obbligatorio quelli che si fanno da piccoli oppure propio coloro che non si vogliono vaccinare poi per andare a fare viaggi si fanno dei vaccini impensabili basta con questa storia di bomba libera tutti. Rispondi a Emanuela

  • Leonardo ha scritto il 14 gennaio 2022 alle 18:08 :

    Il "miracolo", come lo chiama lei, è stato merito dei cittadini che si sono vaccinati, dei cittadini che credono nella scienza e non alle teorie di qualche santone trovato sui social. Non è stato per merito di gente che preferisce curare (con farmaci che servono per sverminare cavalli o antibiotici che contro i virus non servono a nulla) al prevenire (con costi molto inferiori per il SSN). È vero, signora, i folli non siamo noi che col nostro "sacrificio", vaccinandoci, abbiamo contribuito alla riduzione del potere del virus. E lo abbiamo fatto anche per tutelare e proteggere lei e i suoi conoscenti. È vero, i folli siete voi. E con questa sua ennesima lettera ne ha dato ampiamente dimostrazione. Rispondi a Leonardo

    Matilde ha scritto il 16 gennaio 2022 alle 07:43 :

    Condivido un pensiero che mi mette tristezza: vedo difficile un futuro in mezzo a persone che hanno perso qualunque pensiero critico rispetto al Potere, che possono essere manovrabili attraverso la Paura, che sono stati messi contro il proprio vicino, il collega di lavoro,ecc per …….Paura. E ora si stringono attraverso TV e giornali vicini vicini per fare la guerra a chi la pensa solo diversamente. Potrei controbattere a ogni sua affermazione ma non ne vale la pena, non ascolterebbe, è intriso di retorica di Potere e capisco che non può tornare indietro. Ma le sarò comunque accanto virtualmente quando, tronfi del potere che hanno acquisito sulla gente impaurita come Lei, le toglieranno altri diritti. Non la penso come Te ma difenderò il Tuo diritto fino a che potrò…. Io. Buona fortuna Rispondi a Matilde

    Matilde ha scritto il 16 gennaio 2022 alle 07:33 :

    Vedo che segue assiduamente la televisione di Stato. Vi hanno addestrato molto bene, oramai dite tutti le stesse cose che come un mantra vi consola e vi fa sentire bravi e solidali e pronti per il paradiso. Dite sempre le stesse cose: come è buona la madre Scienza, come sono buoni gli scienziati, come sono preparati e rassicuranti i medici/scienziati, come sono bravo e coscienzioso a vaccinarmi, io si che sono solidale, come sono cattivi gli altri che credono ai santoni, che non vedono la bontá di un vaccino così bello, fatto apposta per noi, poi gratis, e quelli brutti e cattivi che non vedono l’aureola dei santi. Mi scusi ma non c’è la faccio più a sentire ‘sta massa di sciocchezze di Stato. Rispondi a Matilde