Eccezionale successo per Maria Cassi e Leonardo Brizzi sulle rive del lago di Bilancino

Spettacolo
visibility244 - lunedì 18 luglio 2022
di Massimiliano Miniati
Più informazioni su
Foto di scena
Foto di scena © Massimiliano Miniati

E' bello, quando chi ha organizzato deve correre a prendere altre sedie perchè quelle già posizionate non bastano. E 'bello per chi organizza, è bello per quelli che recitano ed è bello anche per gli spettatori che si trasformano da singole unità in una marea di persone che si divertono insieme.

Era prevedibile, e cosi è stato! Tutti e due gli ex Aringa e Verdurini erano passati dal Mugello nelle ultime stagioni, lui Leonardo Brizzi insieme a Claudio Cinelli in "Fortepiano", lei Maria Cassi con due "Sold out" record con "La mia vita con gli uomini ed altri animali" e con "Attente al lupo" ed il pubblico che non dimentica chi gli ha fatto passare una serata straordinaria, è accorso sulle rive del lago di Bilancino per il primo grande evento della stagione.

La formula riprende gli show di Aringa e Verdurini, lui suona il piano magnificamente e lei....  Lei è oltre! Oltre il Clown, oltre il mimo, oltre l'attrice, oltre la comica, oltre la cantante e con una faccia che in alcuni momenti sembra di gomma si produce in smorfie irrealizzabili da qualsiasi altro artista.

Apre regalando un pensiero a Firenze, la sua Firenze ed il suo popolo, un popolo che si lamenta intercalando un Ohi, Ohi che proprio determina la "Fiorentinità" di chi sta parlando come il dondolare la testa ed il gesticolare.

Torna a giocare, come già aveva fatto in "La mia vita con gli uomini ed altri animali" (spettacolo che ha avuto un successo clamoroso pure a Broadway) traducendo ad un ipotetico spettatore straniero le frasi fiorentine.

Il pubblico la segue ipnotizzato in una girandola di smorfie e battute che quasi ti destabilizzano regalandole applausi di gratitudine. Poi diventa la cantante lirica tedesca e canta "O sole mio" e continua accompagnata dalla musica di Brizzi a divertire, divertire ed ancora divertire.

Giocano tra loro e si percepisce che non sono due che si trovano sul palco solo per lavorare, ed anche quando uno sciame di moscerini decide di presenziare alla serata invadendo il palco, i due eccezionali artisti riescono a crearci delle battute sopra (e sicuramente ad inghiottirne una grossa quantità).

Regalano un tributo a Fred Buscaglione, lei si infila una carota in bocca per traverso e recita sembrando Bugs-bunny, grandiosa la gag della lingua che non vuole rientrare, poi la Cassi torna per qualche minuto Maria, non imita nessuno e canta "Golden slumbers" dei Beatles con la sua bellissima voce  e quel "Buonanotte amore mio" sul finale che ti trafigge come una spada .

il pubblico è incantato, emozionato, divertito e se fossero stati al chiuso  qualcuno avrebbe scritto che il teatro era venuto giù dagli applausi, ma Maria Cassi e Leonardo Brizzi erano sulle sponde del lago di Bilancino quindi diremo che "nella vallata hanno risuonato gli echi degli applausi di un pubblico che ha passato una serata irripetibile".

p.s. Si son divertiti anche i moscerini! 

Lascia il tuo commento
commenti