Firenze è stata bocciata per ospitare l’Eurovision Song Contest

Spettacolo
visibility1934 - lunedì 09 agosto 2021
di Redazione
Più informazioni su
i Maneskin in trionfo a Rotterdam
i Maneskin in trionfo a Rotterdam © n.c.

Fu il sindaco Dario Nardella in persona all'indomani del trionfo dei Maneskin a Rotterdam all'Eurofestival 2021 a dichiarare che "È chiaro che la città più bella, funzionale e artistica per ospitare un evento internazionale è Firenze. E (zitti e buoni) ci proveremo concretamente". Neanche la battuta usata citando il titolo del brano del gruppo italiano e la mozione della regione Toscana per candidare Firenze è servita ad evitare la bocciatura di Firenze dalla prima scrematura delle citta candidate.
Gli organizzatori del festival europeo hanno escluso insieme a Firenze anche Bertinoro di Romagna (Fc), Jesolo (Ve), Matera, Trieste e Viterbo.

Ammesse al prossimo turno invece altre 11 città, ovvero Acireale, Alessandria, Bologna, Genova, Milano, Palazzolo Acreide, Pesaro, Rimini, Roma, Sanremo e Torino.
La città ospitante dovrebbe essere decisa entro fine agosto.

“La città di Firenze è fuori dalla prima scrematura effettuata per individuare la città che potrà ospitare il prossimo “Eurovison Song Contest”, una pessima notizia che dimostra come Firenze sia ancora oggi priva di strutture fondamentali come infrastrutture e servizi necessarie per ospitare eventi internazionali”, commenta Paolo Gandola, consigliere metropolitano di Forza Italia – centrodestra per il cambiamento. “Da quanto si apprende il Comune di Firenze dopo aver candidato la città non ha nemmeno inviato il dossier necessario non riuscendo a soddisfare i requisiti richiesti e stabiliti dall’European Broadcasting Union. Il sindaco Dario Nardella ed il consiglio regionale della Toscana (che aveva approvato una mozione per sostenere la candidatura) avrebbero potuto evitare questa brutta figura alla nostra città visto che era già chiaro in partenza che, purtroppo, non disponevamo di quanto richiesto".

"Una figuraccia internazionale - dichiara il Gruppo Lega Salvini Firenze in una nota - che ha evidenziato l’assenza di strutture adeguate per i grandi eventi, come l’aeroporto, su cui abbiamo perso troppo tempo”.
“Siamo molto arrabbiati e delusi
- dichiara il Capogruppo della Lega Federico Bussolin - perché la carenza di infrastrutture in città è dovuta a Nardella, Giani e un PD che, rimpallandosi responsabilità e perdendo tempo, fanno del male a Firenze e ai fiorentini. Dobbiamo procedere veloci - continua - su tutto ciò che possa rendere Firenze importante a livello internazionale, non solo per il nome ma per i servizi che offre”.

“Speriamo - conclude Bussolin - che questa sonora “scoppola” sia da monito a Nardella per fargli comprendere che Firenze non vive di soli annunci, servono serietà e concretezza”.

"Una grossa occasione persa per Firenze - afferma Giovanni Galli, Consigliere regionale della Lega - riferendosi al fatto che il capoluogo toscano sia stato sonoramente bocciato, perdendo la possibilità di ospitare un prestigioso evento musicale come l'Eurovision Song Contest." "Firenze esce, quindi, miseramente di scena-prosegue il Consigliere-e ciò dovrebbe far riflettere il Sindaco Nardella, ma anche lo stesso Giani, accomunati dal fatto di lanciare spesso proclami che, poi, non si concretizzano." "Un vero peccato -precisa l'esponente leghista- perchè la città avrebbe avuto un'importante spinta da una manifestazione che, anno dopo anno, sta assumendo sempre più un valore rilevante nel contesto della musica internazionale." "Firenze non è, quindi, ritenuta idonea a fare da degna cornice all'Eurovision Song Contest; è questa, ahimè, la triste realtà" conclude Giovanni Galli.

Lascia il tuo commento
commenti