Strepitosa Anna Meacci in “Quel che resta di Shakespeare” al castello di Barberino

Con la comica toscana :Angelo Castaldo, Lara Gallo e Marco Malevolti

Spettacolo
visibility388 - martedì 20 luglio 2021
di Massimiliano Miniati
Più informazioni su
Gli attori
Gli attori © Massimiliano Miniati

Il bellissimo giardino del castello di Barberino riempito di sedie ma soprattutto di persone accorse per assistere alla prima del nuovissimo spettacolo di Anna Meacci “Quel che resta di Shakespeare”. 

Una produzione inedita di Anna Meacci e quattro attori, cioè no, tre attori, perché uno ha detto che “guadagnava di più a stare a casa” così che gli attori Angelo Castaldo, Lara Gallo e Marco Malevolti, dovevano dividersi anche la parte dell’assente.

Tutto un gioco chiaramente, che serve solo per amplificare il trasformismo dei tre bravissimi giovani che accompagnano la Meacci su questo carrozzone itinerante che cerca di rappresentare “Romeo e Giulietta” .

Una compagnia teatrale, uscita faticosamente da questo lungo periodo di inattività, che si ritrova alle prese con le pagine più note del Bardo. Finzione e realtà, ironia e riflessioni in uno spettacolo spassoso che, nonostante l’idea della compagnia che mette in scena lo show, non sia certo una novità, riesce ad essere talmente credibile da dare l’impressione di assistere ad una prova con tanto di riflessioni e rimproveri della regista.

Il pubblico applaude anche quando dopo tre ore (dicono loro ma è passata solo mezzora) decidono di affrontare anche “Amleto” continuando col gioco delle facce attaccate alla nuca le parrucche improponibili ed i costumi arrangiati, per poter interpretare 2 personaggi per volta, in un crescendo di battute e di risate che hanno coinvolto tutti decretando l’assoluto successo di questa nuovissima produzione della grandissima attrice toscana.

 

Lascia il tuo commento
commenti