13enni scomparse da Firenze e rintracciate a Lugano: fuggite perché “stressate” dalla scuola

Una storia incredibile, che merita di essere letta

Cronaca
visibility6701 - martedì 19 gennaio 2021
di Matteo Chelli
Carabinieri
Carabinieri © Pixabay

Lunedì 18 gennaio 2021 (ndr), due ragazzine dell’età di tredici anni di Firenze, sono scomparse dalla circolazione. La vicenda ha innescato un vero e proprio tam tam sui social. Fortunatamente, le due giovani sono state rintracciate la sera stessa, ma la storia che c'è dietro merita di essere raccontata.

Le due 13enni si sono allontanate dalle loro a case a Firenze e sono partite in treno per la Svizzera, senza andare a scuola, dove le famiglie credevano che fossero. Le due sono state rintracciate nella notte dai carabinieri e dalla polizia elvetica su un treno in procinto di arrivare alla stazione di Lugano. Secondo quanto si apprende, i loro genitori hanno scoperto del loro allontanamento solo nel pomeriggio, quando sono andati a prenderle dopo le lezioni. Il personale scolastico ha infatti comunicato che non erano mai entrate in classe. A quel punto, i familiari hanno dato l'allarme ai carabinieri, che hanno fatto subito scattare le ricerche. 

Le due ragazzine sono state rintracciate grazie ai loro cellulari, che hanno agganciato delle celle telefoniche al confine con la Svizzera. La polizia svizzera, allertata dai Carabinieri, le ha rintracciate su un treno che percorreva la tratta tra Chiasso e Lugano. I genitori le hanno raggiunte a Lugano nella notte.

Le 13enni avrebbero spiegato di aver deciso di allontanarsi perché "stressate" dalla scuola.

 

Lascia il tuo commento
commenti