Grande doppietta di Max Mugelli a Misano

Un fine settimana da incorniciare per il pilota di Ronta

Auto e Moto
visibility277 - mercoledì 09 giugno 2021
di Redazione
Più informazioni su
La festa del podio
La festa del podio © N.c.

Si può immaginare un weekend (sportivamente) migliore di quello vissuto da Max Mugelli a Misano? Decisamente no! Il pilota toscano, insieme al compagno di squadra Pegoraro, centra una clamorosa doppietta, festeggiando sul gradino più alto del podio entrambe le gare condotte con maestria ed intelligenza, da consumato professionista.

Due vittorie che proiettano Mugelli e Pegoraro in testa alla classifica di campionato con 57 punti, precedendo la Ferrari di De Marchi-Risitano a quota 45 e l’altra Ferrari di Linossi-Webster a quota 39.

Sappiamo che Misano è una pista amica per Max Mugelli, che sin dalle prove libere si era dimostrato decisamente ottimista, dichiarando che c’erano tutti i presupposti per lottare per la vittoria… e mai pronostico fu più azzeccato!

Gara 1 è stato un esempio della netta supremazia dell’equipaggio Mugelli-Pegoraro, alla guida della Lamborghini Huracan del Team Best Lap: partito dalla pole position, Pegoraro porta la vettura al cambio pilota saldamente in prima posizione, anche se dal muretto si teme il peggio per una vibrazione sull’anteriore sinistro.

Max a quel punto dimostra tutta la sua sapienza ed intelligenza di guida, riuscendo a tenere un passo sostenuto senza mai mettere in crisi i pneumatici da un lato e senza mai permettere agli avversari di impensierirlo dall’altro. Una gara al comando dal primo all’ultimo giro!

E dopo la netta vittoria in gara 1, è arrivata la conferma anche nella seconda manche: gara davvero pazza, con l’ingresso della safety car per ben due volte e la pioggia che nel finale rimescola tutte le carte in tavola. In una situazione estremamente complicata, con alcune gocce che cadono su alcuni tratti della pista, Max è bravissimo a mantenere la concentrazione nel proprio turno di guida (partendo quarto in griglia) e conquistando subito una posizione nei primi giri grazie ad una partenza perfetta.

Con l’ingresso della safety car e l’apertura della pit lane, Max e il suo ingegnere azzeccano la perfetta strategia e il pilota toscano rientra subito ai box per cedere la vettura a Pegoraro.

Ma i colpi di scena non sono finiti, perché a circa 15 minuti dalla fine la pioggia inizia a cadere copiosa e di nuovo il team azzecca la strategia a fa rientrare Pegoraro ai box per montare gomme da pioggia approfittando l’ingresso in pista di una nuova safety car.

La perizia di Mugelli e Pegoraro alla guida, unita ad una perfetta strategia, assicura una nuova vittoria che completa un perfetto fine settimana a Misano!

Max Mugelli

“Promessa mantenuta! Sin dal comunicato di giovedì avevo dichiarato che a Misano avremmo puntato alla vittoria… ma averne portate a casa addirittura due su due va oltre ogni rosea previsione!
Sono ovviamente molto molto soddisfatto, soprattutto perché abbiamo dimostrato una ottima compattezza di squadra, che ringrazio per il grande lavoro svolto. I meccanici, coadiuvati dal nostro ingegnere, di pista non hanno sbagliato niente dai pit stop al cambio gomme in gara2.

Le due gare sono state diverse tra di loro. Nella prima siamo stati in testa dal primo all’ultimo metro, ma vi posso garantire che il mio turno di guida non è stato affatto facile!
Quando il mio compagno Pegoraro è entrato ai box per il cambio pilota mi ha avvisato di una anomala vibrazione all’anteriore sinistra che ho infatti constatato appena entrato in macchina. A quel punto, d’accordo con il mio ingegnere, ho adottato uno stile di guida estremamente pulito per evitare qualsiasi possibile inconveniente ai pneumatici, ma allo stesso tempo stando bene attento a mantenere gli inseguitori a distanza di sicurezza per non dare loro la benché minima possibilità di raggiungermi, e così è stato.
Ho dovuto impiegare tutta la mia perizia di guida per scongiurare ogni possibile inconveniente ai pneumatici!

Gara 2 è stato un altro esempio di grande strategia di squadra che unita ad una perfetta partenza e ad un turno di guida con un buon ritmo ci hanno permesso di centrare la doppietta!
Due safety car, alcuni incidenti e la pioggia hanno reso la gara estremamente imprevedibile: sapevo che in queste condizioni la pulizia di guida e la strategia ci avrebbero permesso di puntare nuovamente in alto. Nel mio turno di guida, dopo una bellissima partenza in cui ho superato alcune vetture, sono sempre stato in costante contatto radio con il nostro ingegnere per determinare giro dopo giro la migliore strategia e il momento migliore per entrare ai box, visto l’ingresso della safety car e la pioggia che di li a poco sarebbe scesa copiosa.

Devo fare i complimenti a Pegoraro che è stato bravissimo nel suo turno: non ha commesso alcun errore con le slick su pista oramai bagnata e quando è rientrato, dopo aver montato i pneumatici da pioggia, è riuscito a imprimere un ottimo ritmo e portare a casa una vittoria di squadra!

Ora siamo primi in campionato e guardiamo con fiducia alla gara di Imola che si disputerà i primissimi giorni di settembre, dopo la pausa estiva. Nonostante la strepitosa doppietta, sono consapevole che ci sono ancora margini di miglioramento: il mio feeling con la vettura non è ancora al massimo e ho bisogno di chilometri su questa Lambo per potere esprimermi al meglio, sia sul giro secco che sul passo gara.

Una doppietta del genere e la prima posizione in campionato mi dà però una grande spinta, motivazione e fiducia per la seconda parte di campionato. Sono inoltre felicissimo di aver fatto vivere ai nostri tifosi queste forti emozioni e ringrazio ancora una volta gli uomini del Team Best Lap per il lavoro svolto. Grazie di cuore.”

Lascia il tuo commento
commenti