La Cinquantesima Ballottata a Castagno d'Andrea. Le novità 2019

Appuntamento domenica 20 e domenica 27

Attualità
visibility872 - mercoledì 16 ottobre 2019
di Lisa Baroncelli
Più informazioni su
Ballottata
Ballottata © N.c.

Si terrà domenica 20 e domenica 27 ottobre la 50esima edizione della ballottata a Castagno D’Andrea, la storica manifestazione legata al prodotto locale, il marrone. Come ogni anno alla manifestazione saranno presenti banchi dove sarà possibile mangiare caldarroste, vin blulé, ballotte oltre alla possibilità di comprare il prodotto fresco sfuso e anche la farina dolce.

Il Marrone del territorio è raccolto nelle marronete locali di produttori quasi tutti legati all’Associazione Marrone IGP del Mugello. Siamo all’interno dello spettacolare territorio della montagna fiorentina, ai confini del Parco Nazionale Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, nel bel luogo natio del pittore Andrea di Bartolo di Bargilla detto Andrea del Castagno. Nel ricco programma delle due domeniche di festa si potranno, inoltre, degustare molti prodotti tipici a chilometro zero, nel contesto di un piccolo mercatino di produttori locali e di piccoli artigiani; ascoltare e ballare musiche popolari per le vie del paese con L'Ass. La leggera, incontrare i fotografi naturalistici Valter Bernardeschi e Fabrizio Darmanin che ci racconteranno le loro esperienze con splendide immagini (ore 15,00 del 20/10 presso il Centro Visita del Parco) e visitare (nel Centro Culturale Enrica Rainetti nell’ex cinema) la Mostra “Storia e immagini di 50 anni di Ballottate”.

Domenica 20/10 sempre al Centro Visite del Parco, per gli appassionati di funghi, sarà possibile visitare una mostra micologica a cura della Foresta Modello e dell’Associazione culturale “Il Paese sulla Collina”. Nella seconda domenica, sarà possibile informarsi sulla Fitoterapia e sulle proprietà delle erbe medicinali con il medico responsabile del CERFIT e docente universitario Fabio Firenzuoli in un incontro dal titolo “La Natura ci cura” (ore 15,00 del 27/10 presso il Centro Visita del Parco), a seguire l'esibizione del coro Le Musiquorum.

Durante le due giornate di festa sarà possibile partecipare a facili escursioni guidate, gratuite, con visita a un seccatoio acceso e passeggiate in marroneta (partenza ore 10,30 dal Centro Visita del Parco) e visitare la Chiesa di San Martino per ammirare lo straordinario crocifisso di Pietro Annigoni.

La festa, da sempre organizzata dall’Associazione Andrea del Castagno, è da qualche anno inserita nel circuito della FestaSaggia progetto che nasce dalla volontà di promuovere sagre e feste paesane di valorizzazione del territorio (dal sito www.parcoforestecasentinesi.it riportiamo: liminare la plastica, valorizzare le produzioni agricole e artigianali ed esaltare le emergenze culturali: sono queste le regole alla base di Festasaggia, che in 11 anni di vita ha conquistato sempre più associazioni impegnate a promuovere e diffondere all’interno dei loro eventi - in particolare sagre e feste paesane - alcune buone pratiche legate alla valorizzazione, promozione e tutela del paesaggio, dei prodotti e del patrimonio culturale).

Lascia il tuo commento
commenti