Rufina. Le opposizioni disertano il prossimo Consiglio Comunale. Ecco perché

Attualità
visibility1109 - lunedì 09 settembre 2019
di Redazione OK!Mugello
Rufina. Le opposizioni disertano il prossimo Consiglio Comunale. Ecco perché
Rufina. Le opposizioni disertano il prossimo Consiglio Comunale. Ecco perché © n.c.

Di seguito la nota congiunta di Insieme per Rufina e Rufina che Verrà, che parla di 'Mancato rispetto delle regole democratiche':

Le opposizioni denunciano la grave mancanza di rispetto delle istituzioni e della democrazia da parte del Sindaco e del Presidente del Consiglio Comunale: “in segno di protesta non parteciperemo al prossimo Consiglio Comunale”

Durante il prossimo Consiglio Comunale, convocato per il prossimo 11 settembre, è stato scelto di non discutere importanti atti depositati dalle opposizioni e ciò costituisce una grave e palese violazione di quanto previsto dal Regolamento del Consiglio Comunale.

Ciò si somma ad un’altra grave inadempienza: nel primo Consiglio Comunale di settembre si sarebbe dovuto affrontare il dibattito anche sulle “Linee Programmatiche del Sindaco”. Discussione questa già oggetto di rinvio in quanto era stato sforato il termine di presentazione di detto documento, per il quale lo Statuto del Comune prevede che la discussione avvenga entro 60 giorni dall'insediamento.

“Pur nella nostra diversità politica, registriamo, con profondo rammarico, come a Rufina vi sia un uso disinvolto delle Istituzioni e delle regole democratiche - dichiarano all’unanimità i Consiglieri di opposizione di RufinaCheVerrà e di Insieme per Rufina. L’aver negato la discussione di alcune tematiche, durante il Consiglio Comunale di mercoledì prossimo, costituisce, a nostro avviso, una grave violazione del Regolamento del Consiglio Comunale, di cui Sindaco e Presidente del Consiglio Comunale dovranno rendere conto a tutti i cittadini di Rufina”.

“Probabilmente, dietro questa scelta del tutto arbitraria, si cela il maldestro tentativo di posticipare a dopo l’avvio dell’anno scolastico la discussione sul grave incidente accaduto ad una bambina alla scuola elementare “Mazzini”, a seguito della caduta di una finestra. Per tali motivazioni - concludono i consiglieri comunali - in segno di protesta, non parteciperemo al prossimo Consiglio Comunale.

 

Lascia il tuo commento
commenti