Contea. Passiatore in difesa dei Vigili Urbani, sulla questione dei lavori al ponte

Attualità
visibility1501 - lunedì 05 agosto 2019
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Contea. Passiatore in difesa dei Vigili Urbani, sulla questione dei lavori al ponte
Contea. Passiatore in difesa dei Vigili Urbani, sulla questione dei lavori al ponte © n.c.

IL sindaco di Dicomano, Stefano Passiatore, ha pubblicato su Facebook un post in cui esprime solidarietà agli agenti della Polizia Municipale, che nei giorni scorsi sono stati pesantemente attaccati mentre stavano facendo il loro lavoro, facendo rispettare il divieto nel primo tratto della strada che porta a Londa. Divieto contestato da alcuni cittadini ma, spiega il sindaco, necessario per evitare che le code che si formano al passaggio a livello blocchino anche l'unico corsia disponibile sulla strada. Scrive Passiatore:

Nemici dei cittadini”, “strozzini”, “tutelano solo i loro interessi”. Queste le parole che tale Francesco ha rivolto pubblicamente ai Vigili in servizio giovedì mattina.

I Vigili stavano svolgendo il proprio lavoro facendo rispettare un’ordinanza fatta per evitare problemi di traffico in prossimità del ponte di Contea. Decine di cittadini nei giorni scorsi ci hanno scritto lamentandosi del fatto che ci fossero troppe persone che ignoravano il divieto creando un potenziale problema per chi invece rispetta le indicazioni.

Il fatto che i lavori siano fermi (purtroppo e non per responsabilità del Comune) non fa venir meno i presupposti per i quali ANAS ha chiesto alla Città Metropolitana di fare quell’ordinanza.

Trovo insopportabile e scandaloso che un cittadino si permetta di rivolgersi così a chi sta facendo il proprio dovere per garantire la sicurezza di tutti noi. Sono le stesse persone che lamentano l’assenza delle forze dell’ordine quando c’è da far rispettare un proprio diritto.

A tutti gli agenti della Polizia Municipale va il mio ringraziamento per l’attività che fanno, spesso poco riconosciuta, ma determinante per permettere di vivere in un paese che rispetta i diritti di tutti.

OK!Mugello si era già occupato della questione rilanciando la singolare protesta di Claudio Falaschi (clicca qui)

 

Lascia il tuo commento
commenti