Vaglia. Anche le opposizioni sui banchi contestati: sicuri o meno?

Attualità
visibility995 - mercoledì 03 luglio 2019
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Vaglia. Anche le opposizioni sui banchi contestati: sicuri o meno?
Vaglia. Anche le opposizioni sui banchi contestati: sicuri o meno? © n.c.

Qui sotto il testo integrale dell'interrogazione presentata dai Consiglieri di minoranza (gruppi ScelgoVaglia e Insieme) al Sindaco di Vaglia Leonardo Borchi, in merito alla sicurezza dell’edificio scolastico Barellai, che ospita la scuola Primaria A. Manzi e la scuola secondaria di primo grado G. Barellai, e all’acquisizione da parte del Comune di una fornitura di arredi antisismici per il plesso.

Al momento i banchi e le cattedre, acquistati per circa 50mila Euro dal Comune mediante affidamento diretto, sono privi di qualunque certificazione rispetto alle norme di sicurezza e agli standard richiesti per gli arredi scolastici (i banchi erano stati acquistati dal Comune, costruiti in legno speciale e con una struttura ultraresistente in modo da costituire una cellula di sicurezza, un rifugio per i ragazzi in caso di terremoto ndr). Inoltre, prima dell'acquisto non e' stato effettuato alcuno studio del comportamento in caso di sisma della struttura scolastica gravata dal peso addizionale dei nuovi arredi, nè è stato valutato in termini di vantaggi/benefici l’aumento del rischio per la popolazione scolastica ai piani inferiori, a causa del significativo peso aggiuntivo (~ 10000 kg) dovuto ai nuovi arredi collocati ai piani superiori.

Non e' mai stato discusso con il corpo docente e gli operatori scolastici l'impatto dei nuovi banchi (di considerevole ingombro e peso, ~125 kg l'uno) sulla didattica, sulla sicurezza, sulla pulizia dei locali. Si è anzi proceduto nonostante il parere fortemente contrario del Dirigente dell'Istituto Comprensivo, che ha infatti diffidato il Comune dall'utilizzarli in assenza delle certificazioni e verifiche necessarie.

Attendiamo quindi di conoscere dal Sindaco quali siano i tempi previsti per soddisfare le legittime richieste del Dirigente dell’Istituto Comprensivo, acquisire le necessarie certificazioni e poter utilizzare i nuovi arredi. Alternativamente, come si intenda utilizzarli nel caso non possano essere installati nel plesso.

Considerato poi che le norme attuali richiedono precise caratteristiche di sicurezza degli edifici, mentre gli arredi antisismici sono in grado di fornire solo una protezione aggiuntiva e non determinante in caso di sisma, speriamo di conoscere quali siano le azioni che l’Amministrazione intende intraprendere per la messa in sicurezza della popolazione scolastica, dato che non si conosce il grado di sicurezza offerto dalle strutture e che i tempi necessari per la realizzazione di un eventuale nuovo plesso si prospettano molto lunghi.

Clicca qui per scaricare il testo dell'interrogazione presentata Testo interrogazione banchi

 

Lascia il tuo commento
commenti