Palazzuolando. Nasce la App per scoprire il borgo giocando

Destinata a visitatori, turisti e famiglie. Creata da una cooperativa di comunità fondata da tre donne, che si sono rivolte ad un ‘guru’ del gaming

Attualità
visibility255 - mercoledì 29 giugno 2022
di Redazione
Più informazioni su
Le tra fondatrici della cooperativa di Comuni
Le tra fondatrici della cooperativa di Comuni © N.c.

Piccola curiosità estiva. Sapevate che a Palazzuolo Sul Senio una cooperativa di comunità ha creato una App in grado di guidare visitatori, turisti e famiglie nell’esplorazione del piccolo borgo medievale?

La cooperativa è stata fondata da tre giovani donne: Giada Pieri, Valentina Cavini e Elena Resta. L’App è chiamata ‘Palazzuolando, l'App del turista che vien giocando’ e per crearla le tre si sono rivolte al guru italiano della gamification, ossia  Fabio Viola ed al collettivo TuoMuseo.

Palazzuolando guiderà turisti, famiglie e curiosi alla scoperta del borgo medievale di Palazzuolo attraverso il gioco. Seguendo gli indizi, superando prove divertenti, il visitatore scoprirà la storia, la natura, curiosità e ricchezze dell'Appennino Tosco-Romagnolo in modo immersivo e inaspettato. 

Gli utenti affronteranno una sfida a quiz, accompagnati dai mitici personaggi simboli del territorio. Proprio grazie a questo, conosceranno la storia, l'arte, la natura e il valore delle piccole cose che tanto rende speciale Palazzuolo. I giocatori, portando a termine i quesiti, avranno diritto a buoni sconto e premi sull'acquisto di rinomati prodotti locali.  

Le tappe principali del gioco, in totale 10 più una introduttiva, sono situate nel centro storico di Palazzuolo. A queste se ne aggiungono 6 dislocate fuori dal paese che serviranno ad invogliare gli utenti a visitare anche attrazioni naturalistiche. In futuro si ne potranno aggiungere altre “momentanee”, in occasione di eventi speciali legati a Palazzuolo.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Francesco Marasco ha scritto il 30 giugno 2022 alle 10:10 :

    È disponibile? Su Google play store non c'è, almeno per chi accede dall'estero. Rispondi a Francesco Marasco