Ferrovie Mugello. Passiatore e Omoboni: "Un disastro annunciato"

Passiatore-Omoboni: “Siamo inascoltati da mesi, ma i dati sui ritardi continuano a darci ragione: la situazione non è sostenibile”

Attualità
visibility323 - venerdì 21 gennaio 2022
di Nicola Di Renzone
Più informazioni su
Sindaci mobilitati per la Faentina nei mesi scorsi
Sindaci mobilitati per la Faentina nei mesi scorsi © N.c.

La nota arrivata in redazione:

La pubblicazione dei dati sui ritardi delle linee ferroviarie della toscana non sorprende il Presidente dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello Stefano Passiatore e il Sindaco di Borgo San Lorenzo, che in Unione ha la delega ai Trasporti, Paolo Omoboni.

Secondo quanto emerso dal report ritardi di dicembre divulgato da Trenitalia le linee ferroviarie del Mugello hanno ottenuto una percentuale di puntualità ben al di sotto del 97%; numeri che danno diritto al bonus per i viaggiatori, ma che certificano ancora una volta una situazione insostenibile se si pensa anche che per la Faentina si tratta di posizioni tristemente di vertice, è la seconda peggior linea in toscana di dicembre, che si confermano per il secondo mese consecutivo, a novembre l’indice era addirittura migliore con un 96.87% rispetto al 96.05 di dicembre.

“Evidentemente – affermano i due Sindaci – il problema dei ritardi che ci ha portato sotto le sedi di RFI e Trenitalia con la manifestazione ‘Faentina: basta scuse’ era reale. Il disagio c’era e continua a esserci, sulle linee ferroviarie del Mugello. Da mesi diciamo che la situazione non è più sostenibile e che le parole non bastano. Oltre ai rimborsi, sacrosanti, ci vogliono interventi per far funzionare le linee”.

 

 

 

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mugelli Giampiero ha scritto il 22 gennaio 2022 alle 15:56 :

    Ho viaggiato sulla faentina via Pontassieve per trenta anni come pendolare negli anni 65 in poi un disastro annunciato, è passato mezzo secolo e la barzelletta Faentina invece di fare ridere; fa piangere più di prima. Vergognatevi. Sia le ferrovie che la Regione Toscana. Rispondi a Mugelli Giampiero

  • Rodolfo Ridolfi ha scritto il 21 gennaio 2022 alle 18:30 :

    La Regione continua nella sua incapacità di vigilanza e controllo sugli impegni contrattuali del gestore che il centrodestra sostiene da anni anche questo assessore continua a dimostrare la sua imbarazzante e confusa incapacità le sue scuse ai cittadini e le sue dimissioni sarebbero un atto di onestà politica ed amministrativa Rispondi a Rodolfo Ridolfi