Ritardi lavori passaggio livello Vicchio. Giannelli: 'Siamo sbigottiti'

Attualità
visibility350 - sabato 03 aprile 2021
di Redazione
Più informazioni su
Giampaolo Giannelli
Giampaolo Giannelli © n.c.

La nota che arriva in redazione da Giampaolo Giannelli, di Forza Italia:

Siamo sbigottiti nell'apprendere dello slittamento dei  lavori per la soppressione del passaggio a livello di Vicchio (sulla Provinciale 551) che tanti disagi e lunghe attese crea agli automobilisti; e che sarà sostituito da un sottopasso. Troviamo allucinante l’annuncio che arriva da Rfi, che afferma di aver illustrato in una riunione "alcune criticità incontrate per la creazione di soluzioni rispetto alla soppressione del passaggio a livello", che richiederebbe "ulteriori approfondimenti". Soprattutto, se si pensa che è del 4 dicembre 2017 la firma diel protocollo di intesa, a firma del Vice Ministro Nencini, che annunciava in pompa magna l'eliminazione dei passaggi a livello delle linee faentina e val disieve, incluso quindi anche Vicchio, con annessi vantaggi in termini di sicurezza per tutta la cittadinanza. Una sitiuazione che ha dell'incredibile.

Questa la denuncia di Giampaolo Giannelli, responsabile regionale lavori pubblici e trasporti Forza Italia toscana.

Una doccia fredda - attacca Giannelli -  per i cittadini che speravano di avere a breve una viabilità più scorrevole. Secondo le parole dell’assessore Alessandro Bolognesi di Vicchio "Servirà un tavolo tra Comune, Ferrovie e Regione per affrontare la questione di Vicchio". In particolare servirebbe uno studio sulla sicurezza idraulica del torrente Muccione (attraversato da strada e ferrovia poco prima del punto dove sorgerà il sottopasso), del quale, spiega il sindaco Filippo Carlà Campa, si parlava fin dalla precedente amministrazione ma che non era mai stato eseguito.

 

 

Due cose sono quindi evidenti - conclude Giannelli. La prima, è che è difficile fare previsioni sui tempi di risoluzione del problema. La seconda, visto che da anni anche con atti formali RFI e le amministrazioni avevano assunto impegni precisi per la realizzazione dei lavori di eliminazione dei passaggi a livello, è evidente che c'è stato l'ennesimo corto circuito tra enti, che va a scapito dei cittadini. E tutto questo mentre al passaggio a livello di Vicchio ogni giorno la situazione è sempre più insostenibile.

 

Giampaolo Giannelli, responsabile regionale lavori pubblici e trasporti Forza Italia toscana.

 

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Filippo balzani ha scritto il 14 aprile 2021 alle 16:07 :

    Ci sono strade alternative chiuse o fatte divenire private da poter riaprire tipo via di zufolana o in alternativa un sovrapasso o al limite fare coincidenza con treni a dicomano Rispondi a Filippo balzani

  • Gianluca Bittini ha scritto il 03 aprile 2021 alle 12:07 :

    Io credo che qualcuno stia attendendo l'esito del progetto parco eolico... in quel caso il sottopasso sarebbe un ostacolo Rispondi a Gianluca Bittini